Bortolo Zilio

Vi siete mai chiesti chi si nasconde dietro a quei meravigliosi modellini del Ponte degli Alpini di cui vi abbiamo parlato nello scorso numero? L’artista è un bassanese molto attivo nel territorio con una grande passione per il legno, nata in particolare dopo il pensionamento: Bortolo Zilio. Classe 1943, bassanese doc, assicuratore in pensione, alpino e corista, per vent’anni, nel coro Ana Montegrappa, ex dirigente U.S. Angarano Calcio. L’occasione che gli fece davvero scoprire il suo talento si presentò nel lontano 2008: si trattava dell’81^ Adunata Nazionale degli Alpini a Bassano del Grappa, in occasione del 60^ anniversario della ricostruzione del Ponte. Bortolo si mise subito al lavoro cercando moltissime informazioni sulla storia del Ponte e allestendo la propria cantina come laboratorio, armato di seghetto, lima, raspa, colla, carta vetrata e tanta passione. Così, i primi ponti creati vennero messi in mostra in una vetrata di Piazza Libertà. Da quel momento sono state realizzate molte altre esposizioni che hanno avuto un grande successo.

Articoli simili:

70+40+190= 300 storie POP – Andrea Parini
“Andrea Parini, assieme a Giovanni Petucco, è il capostipite della ceramica moderna a Nove e uno dei più importanti ceramisti italiani del ‘900.” Con questa esemplare sintesi redatta da Nico Stringa nel 1985, si inquadra perfettamente il valore di u...
Quando leggere... ti mette le ali! - aprile 2022
Questo mese è il turno degli spunti di Vittorio Campana, che si presenta così: Quasi vent’anni fa, gironzolando da cliente in libreria Scrimin, mi sono attardato oltre l’orario di chiusura e così mi sono ritrovato coinvolto in un progetto che tutt...
Canova Ebe
Ebe, simbolo dell’eterna giovinezza e coppiera degli Dei, è risorta dalle ceneri. O, più correttamente, dai frammenti che, all’indomani del bombardamento alleato su Bassano del 24 aprile 1945, vennero raccolti come reliquie. Reliquie di un gesso tra ...
Di Castello in castello
Il Veneto, come tutta l’Italia, è ricco di testimonianze medievali ancora oggi ben visibili grazie alla cura che le comunità locali e le autorità mettono nella salvaguardia delle vestigia di castelli, torri e mura cittadine; tuttavia, a una grande vi...
70+40+190= 300 storie POP – Condividiamo il presente
Accademico, docente e scenografo: sono solo alcuni dei ruoli che il prof. Mauro Zocchetta assomma nella sua pluridecennale carriera. Ad un anno di distanza dall’apertura al pubblico della “Raccolta Costenaro – Una storia della ceramica – 1950-2020”,...
Quando leggere... ti mette le ali! - marzo 2022
Questo mese è il turno degli spunti di Vittorio Campana, che si presenta così: Quasi vent’anni fa, gironzolando da cliente in libreria Scrimin, mi sono attardato oltre l’orario di chiusura e così mi sono ritrovato coinvolto in un progetto che tutt...
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
[email protected]

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

No Comments

Post A Comment