Sammy Runs Venice

Sammy Basso è un ragazzo di quasi 21 anni di Tezze sul Brenta affetto da Progeria.

Con i genitori e tantissimi amici che lo aiutano sta seguendo moltissimi progetti per la raccolta di fondi da convogliare alla ricerca per conoscere e curare questa malattia. In Italia sono solo tre i ragazzi affetti e nel mondo i casi conosciuti sono circa 150.

La vita che Sammy vuole condurre è quella il più possibile vicina a quella vissuta da un ragazzo di 20 anni: al mattino frequenta l’università (è iscritto al secondo anno di Scienze naturali a Padova), studia e poi segue direttamente la onlus a suo nome e altre iniziative per la collettività. A Bassano ad esempio è stato più volte coinvolto nelle manifestazioni di “Aiutiamo il Ponte di Bassano”.

La sua situazione fisica è difficile: necessità di sedute di fisioterapia due volte alla settimana e malgrado un fisico esile e minuto il suo sguardo è di quelli che trasmettono una forza dirompente a chi gli sta vicino. Non si può non essere contagiati dalla sua voglia di vivere e di dare amore.

 

la progeria

La progeria o Sindrome di Hutchinson-Gilford (HGPS), il cui nome deriva dal greco e significa “prematuramente vecchio”, è una malattia genetica rarissima caratterizzata dalla comparsa di un invecchiamento precoce nei bambini, colpisce un bambino ogni 4-8 milioni di nati. In tutto il mondo ci sono circa 130 bambini affetti da questa sindrome. Attualmente in Italia ci sono 3 casi di Progeria.

La Progeria colpisce sia i bambini che le bambine di tutte le razze in modo uguale, e nonostante le differenze etniche le loro somiglianze sono straordinarie.

Ci sono diverse forme di Progeria, ma la forma più conosciuta è la sindrome di Hutchinson-Gilford, dal nome dei dottori inglesi che per primi la descrissero.

 

L’iniziativa “Sammy runs Venice” è iniziata ai primi di luglio, con una domanda secca che Andrea Fontana da molti anni suo amico gli ha rivolto: “Ti va di correre una maratona?”. E’ facile immaginare lo sguardo attonito e la risata che il ragazzo ha fatto subito sentendo quelle parole. Andrea non ha voluto la risposta nell’immediatezza, e Sammy ci ha pensato per una settimana. La risposta è arrivata con una foto di wa con il suo stile ironico e scherzoso. “Io alla maratona di Venezia ci sarò! E tu?”.

Da quel 19 luglio si è attivata una macchina organizzativa importante.

Andrea, runner per passione, non è nuovo a queste iniziative. Tre anni fa con un gruppo di amici di Marostica avevano acquistato una carrozzina speciale (La joelette) per poter portare un loro amico malato di SLA lungo tutta la mezza maratona del Brenta di Bassano del Grappa, l’iniziativa che si chiamava “One Shot” aveva visto il coinvolgimento di tante persone e la mezza non si era rivelata particolarmente difficile.

Con Sammy verranno percorsi tutti i 42 km della maratona. Nell’impresa sono stati coinvolti sia i runners di “One Shot” sia altri ragazzi di Bassano per un totale di 21 corridori che si alterneranno fra le tre postazioni della carrozzina (due davanti e uno dietro a fare da timoniere).

La speranza di Andrea e degli altri ragazzi è che l’organizzazione permetta loro di partire subito dopo la partenza delle hand bikers prima dei top runners in modo da poter arrivare al traguardo entro le 5 ore. Per Sammy sarà comunque una prova fisica rilevante, sarà seduto e trasportato ma il suo fisico è debole e delicato.

Unica incognita il tempo, per Sammy sarà fattibile solo con una bella giornata in caso contrario i ragazzi correranno lo stesso per lui e Sammy li aspetterà al traguardo.

Forza ragazzi il 23 ottobre Bassano correrà con voi (almeno con il pensiero!)

 

PERCORSO

La maratona di Venezia è sicuramente una delle più suggestive del Nord Italia. 42.195 metri da Villa Pisani a Stra in provincia di venezia, lungo tutta la riviera del Brenta fino alla Riva Sette Martiri in pieno centro a Venezia.

Dopo la Riviera del Brenta la maratona passa per Marghera, Mestre e raggiunge poi Venezia attraversando il Ponte della Liberta ed entra così nella parte più speciale della corsa. Gli atleti corrono a fianco del Canale della Giudecca fino a Punta della Dogana, dove attraversano il Canal Grande su un ponte galleggiante, costruito appositamente per la maratona.

Transitando per Piazza San Marco (acqua alta permettendo…), vicino al Campanile e al Palazzo Ducale, il percorso della maratona raggiunge la linea di arrivo situata in Riva Sette Martiri.

 

Difficoltà

Il percorso della Venicemarathon è sostanzialmente piatto e veloce. Le uniche difficoltà si incontrano tra il 25 e il 35 chilometro, sotto forma di 3-4 brevi tratti in salita lunghi 100 m o poco più.

Nella parte finale della maratona (ultimi 3 chilometri)

i runners affrontano 14 piccoli ponti sopra i tipici canali

di Venezia. I ponti sono attrezzati con rampe di legno

che consentono di non dover affrontare gli scalini.

Sul percorso non sono presenti tratti in pavé (con l’eccezione degli ultimi 100 m prima del traguardo).

 

Per chi volesse dare un suo contributo all’iniziativa è possibile acquistare la maglietta presso negozi di Bassano (Dischi Ponte, Running Store, Macelleria Fontana di Marsan di Marostica e Emme Running di San Giuseppe di Cassola), o fare un bonifico a Sammy Runs Venice all’IBAN: IT 37D0880760540005008033022

o direttamente all’associazione Progeria Italia.

Banca Monte dei Paschi di Siena 

filiale di Laghi di Cittadella

IBAN: IT 08 B 01030 62521 00000 1201426

Per donazioni dall’estero codice BIC:  PASCITM129B

 

Causale: DONAZIONE LIBERALE

 

https://www.facebook.com/events/308257592884663/

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca nella stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto, vota per primo questo articolo!

Hai trovato utile questo articolo?

Seguici nei social!

Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
occhi@occhi.it

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

Nessun commento

Scrivi un commento..