Bentornato a casa Chris!

In 10 mesi e mezzo sono stati percorsi 4.600 km e raccolti 110.000 € che saranno totalmente devoluti in beneficienza.

Una grande folla, con alpini, figuranti in costume provenienti dalla Toscana, clown di corsia, protezione civile, e tantissimi amici ha accolto Cristian Cappello al suo arrivo a Bassano sabato 18 febbraio. L’ultimo tratto del suo lunghissimo viaggio era di soli 5 km, e così sono stati in molti, più di un centinaio a fare la strada insieme, fra questi tante famiglie con i bimbi in passeggino o per mano. Verso le 13 Chris ha varcato l’ingresso del Pala Due. Ad aspettarlo davanti i cancelli c’erano alcuni figuranti del gruppo “Sbandieratori e Musici” della contrada “Il Ponte” di Forte dei Marmi che lo aveva accolto e accompagnato nel tratto toscano lo scorso 30 maggio. Questo è uno degli aspetti incredibili del suo viaggio: le persone che hanno fatto un pezzo di strada insieme sono rimaste indissolubilmente legate a lui e soprattutto al suo progettoIl Paladue era pieno di volontari e sostenitori che indossano le magliette e le felpe di marta4kids, un tripudio di palloncini bianchi e azzurri. Il sindaco Poletto che lo ha accolto a nome di tutta la cittadinanza, ha ricordato il giorno in cui per la prima volta Chris gli aveva presentato il progetto. “L’amministrazione è stata fin da subito entusiasta, ma avevamo paura che quella sognata fosse un’impresa troppo grande da fare da solo.” “Christian, non solo ha portato a termine il viaggio, ma ci ha dimostrato che la vita, anche quando si cade in basso, è un percorso che si fa un passo alla volta.”Christian emozionato ha salutato tutti e fatto un primo bilancio: “E’ stato un viaggio straordinario, in questi 10 mesi ho incontrato gente meravigliosa. A volte pensiamo che gli abitanti delle altre regioni d’italia siano diversi da noi, nel mio viaggio ho scoperto che in Italia siamo tutti uguali, l’unica differenza è l’accento”. fondi raccolti sono più di 110 mila euro, i primi 60 mila sono già stati devoluti allo IERFC (Istituto Europeo per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica). Questa malattia è la più diffusa fra le malattie rare, ne è affetto un bambino su 2.500. e negli ultimi anni grazie alla ricerca scientifica l’aspettativa di vita è raddoppiata. Certo c’è ancora molto da fare ma Chris lo ha dimostrato a tutti noi: come i passi di un viaggiatore sono diventati 4.600 km così le piccole gocce di donazioni possono diventare fondi importanti per il sostegno della ricercaNell’ultima settimana del viaggio ho avuto l’occasione di incontrare Chris a Treviso durante la sua visita al reparto di pediatria, ho visto i volti riconoscenti dei genitori dei bambini ammalati, dei genitori che ogni giorno sostengono i bimbi nella quotidiana convivenza con questa patologia che  condividono ogni giorno della loro vita, non guarisce, ma che la ricerca può rendere più mite e sopportabile. Durante l’ora precedente all’arrivo di Chris al Paladue sentivo gruppi di ragazzi che si salutavano e si riabbracciavano ricordandosi il tratto di strada percorso insieme. Anche questo è #marta4kids. Un progetto che si è sviluppato sicuramente grazie ai social ma che ha creato comunità e amici reali, con nomi e storie da raccontare di persona, camminando passo dopo passo. Ricercando in rete le esperienze di chi con Christian ha condiviso un bel po’ di strada ho letto una parte del blog di “semmdepassacc” di Simona Colombo, il suo articolo scritto a caldo l’indomani del grande arrivo rende bene l’idea di quanto questa esperiena sia stata profonda.“…Arrivare fino in fondo, a Bassano del Grappa, e fermarsi è stato un trauma. … In ogni sguardo si leggevano insieme la gioia di aver partecipato e la domanda “E adesso?” che ci pizzicava il cuore.  Adesso ognuno tornerà alla propria vita, alla propria città, e non è così semplice e scontato dopo quasi un anno a programmare ferie e weekend in funzione di dove si trovasse Chris sulla mappa, a prenotare treni e alberghi, a fare telefonate per incontrarsi, a camminare con il sole, la pioggia, la neve e la grandine, in salita e in discesa, al mare, in montagna, tra i campi, a pranzare, cenare e ubriacarci insieme, a prenderci in giro, a fare fatica, a spargere la voce con accenti diversi, a condividere foto e racconti. Adesso penseremo a Chris ogni volta che infileremo le scarpe, ogni volta che tireremo fuori dalla lavatrice la maglietta e la felpa di Marta4kids consumate dall’esperienza, ogni volta che usciremo di casa a piedi perché abbiamo imparato che si arriva più lontano camminando che con qualsiasi altro mezzo.” 

Per donare

Intestatario: MARTA4KIDS ONLUS

iban: IT48X0200860260000104117188

Per contattare l’associazione

 

info@marta4kids.com

 

dal blog di “semmdepassacc” http://semmdepassacc.blogspot.it

Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
occhi@occhi.it

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

Nessun commento

Scrivi un commento..