HONEYCOMB DESIGN, la creatività del cartone!

Dopo le copertine dedicate all’Home Festival a settembre ci tuffiamo nel mondo del design con un bellissimo progetto ideato da Giò Tarantini e che ha coinvolto, oltre a Giò, carissimi amici come l’immancabile make up artist Ilaria Baggio, Michele Bresolin di Five Points Studio e la designer Valeria Lo Giudice 35enne di Marostica, fondatrice di Honeycomb Design che ha fatto del cartone alveolare e della creatività il suo mestiere.

Conosciamo un po’ di più la sua storia con la speranza possa essere di esempio a tantissimi altri giovani.

Dove sei nata e quando

Sono nata a Bassano del Grappa il 4/03/1982

Dove vivi

Vivo a Marostica

Come hai iniziato questa tua attività

Il progetto Honeycomb Design è nato dalla mia passione per il design unita alla scoperta di un materiale ecologico e versatile come il cartone alveolare.

Mio marito lavora da sempre nel settore della carta, io ho fatto una scuola per interior designer e quindi abbiamo deciso di creare questo progetto che andasse oltre il mondo del packaging per sfruttare al massimo le potenzialità e la duttilità di questo materiale.

Dove crei le tue opere?

Il nostro laboratorio si trova vicino a Thiene, ho la fortuna di avere a disposizione macchina da stampa e taglio per grandi formati, e quindi idealmente potrei in un’unica giornata disegnare un articolo e poi farlo stampare e tagliare dal nostro laboratorio per avere il prodotto finito.

Come ti stai facendo conoscere?

I social a mio avviso hanno un ruolo molto importante, tengo le pagine di Instagram e Facebook sempre aggiornate. Anche la partecipazione ad eventi è importantissima, non solo perché puoi mostrare i prodotti e le creazioni dal vivo a potenziali clienti ma anche perché puoi confrontarti con altre idee e portare a casa molti spunti interessanti e nuovi. Attualmente non ho ancora un mio show-room e l’evento fieristico è una vetrina importante.

Anche le collaborazioni sono molto importanti, lavorare con Architetti e Interior designer, ci ha permesso di andare oltre i limiti, cercare nuove tecniche e migliorarci ad ogni lavoro.

Cosa ti piacerebbe fare da qui ad un anno?

Direi continuare su questa strada creando allestimenti per negozi, eventi e fiere.

La cosa più bella di questo lavoro è che non è mai uguale, fino ad ora non ho mai riproposto ad un cliente un allestimento già usato e tante volte sono i clienti stessi a chiedermi cose uniche e originali, questa cosa per me non ha prezzo.

Mi piacerebbe cercare di ampliare alcuni settori come quello del visual, lavorando con vetrinisti professionisti: avrei la certezza di creare sempre cose diverse e stimolanti, quando guardo le vetrine di grandi marchi della moda come Hermès rimango affascinata, sono delle vere e proprie opere d’arte!

Qual’è il tuo sogno nel cassetto?

Poter fare un lavoro che amo è il mio sogno nel cassetto, e direi che lo sto già realizzando.

Per 5 anni ho fatto un lavoro che con la creatività non aveva molto a che fare, il progetto Honeycomb Design nasce nel 2016, quest’ultimo anno per me è stato importantissimo e molto gratificante, spero quindi che le cose continuino ad andare bene e anzi a crescere!

Come è nato il nome della tua attività

Il nome Honeycomb Design, nasce dal cartone alveolare che ha al suo interno una struttura a nido d’ape (Honeycomb appunto in inglese) che lo rende estremamente resistente pur mantenendo la leggerezza del cartone, ovviamente l’aggiunta della parola Design è servita a far capire il settore di riferimento.

A chi ti rivolgi, qual è la tua clientela

Ci rivolgiamo principalmente ad aziende e negozi che ci chiedono di progettare parte o tutto l’allestimento del loro stand o punto vendita, ma ci rivolgiamo anche al privato con una linea di articoli in vendita su etsy, come i nostri cactus camaleontici.

Adesso sto iniziando a disegnare la linea di articoli per Natale… che porterò poi in fiera a Mondo Creativo a novembre, non vedo l’ora!

Valeria Lo Giudice: 349 1909584

facebook: Honeycombdesign

instagram: honeycomb_design

 

www.honeycombdesign.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca nella stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto, vota per primo questo articolo!

Hai trovato utile questo articolo?

Seguici nei social!

Articoli simili:

Quando il vino è sincero
Tre cose mi sono rimaste impresse quella prima volta che ho incontrato Pietro Zanoni: la persona, il luogo, il vino. Era l’inizio del 2006, freddo becco. Tramite un amico ristoratore, il mitico Gianni del Ca’ Masieri di Trissino, avevo avuto il sugge...
Il Lago del Mis con i cadini del Brenton e la cascata della Soffia
La Valle del Mis con i Cadini del Brenton e la cascata della Soffia, sono una meta particolamente vicina da raggiugere trovandosi a pochi kilometri da Santa Giustina, subito dopo Feltre, seguendo la strada provinciale 2 verso il lago del Mis. Il lago...
Musei Aperti a Vicenza e Bassano del Grappa
COMUNE DI VICENZA Dal 22 maggio 2020 Musei aperti. Ingresso gratuito fino al 30 giugno 2020. Saranno ammessi ingressi scaglionati dei singoli visitatori.Basilica Palladiana chiusa al pubblico.NORME DA RISPETTARE. Il visitatore dovrà indossar...
MimetizzArte | Viaggio attraverso le bellezze italiane
Arte, colore e paesaggio, si uniscono grazie all’artista Emanuela Peretto. Artista e pittrice veneta, campionessa mondiale di bodypainting, che ama trasferire le emozioni nei suoi progetti, cercando di dare un messaggio di rispetto e sostenibilità, m...
Editoriale Giugno 2020 | Anna Zaccaria
Ci siamo finalmente! Siamo di carta, pronti per essere stropicciati da voi... ed è bellissimo!Ci sentiamo nuovamente bambini, emozionati per questo nuovo inizio. Lo sappiamo, non è passato tutto, non è facile, anzi diciamolo: è proprio dura! Ma cosa ...
La ricetta Rainbow di Antonio Lorenzon
Il piatto Rainbow ha lasciato senza parole i giudici, lo stesso Antonio Cannavacciuolo ha detto di “avere un’esplosione di sapori in bocca”. Ora anche noi possiamo stupire la nostra famiglia con questo piatto di alta cucina. Siamo nel pieno della sta...
Editoriale 13 maggio 2020 | Anna Zaccaria
#SIAMOQUI  ACQUISTIAMO LOCAL PER ESSERE ANCORA CITTADINI DEL MONDODal 4 maggio lentamente l’Italia sta riprendendo gli spazi violentemente abbandonati con il lock down; alcune aziende hanno già ripreso la loro attività, altre invece dovranno asp...
Quando il vino è un sorriso.
Ci sono vini che fanno sorridere, vini che sorridono e vini fatti da persone sorridenti. Quando le tre cose si uniscono ne esce un vino che rimane stampato nel cuore e nella mente.Il vino di cui voglio raccontare oggi ha le bolle, è uno spumante ...
Masterchef telefonico: dove eravamo rimasti?
È MICHELA la vincitrice del primo Masterchef telefonico bassanese!!! Nella precedente edizione di Occhi online del 24 aprile abbiamo raccontato della bellissima iniziativa organizzata da Marco Fioranvanzo: il primo concorso Masterchef telefonico. Pr...
Siamo Qui - Video
Un messaggio importante inviato da chi, nonostante tutto, non ha mai perso la speranza e la forza di rialzarsi.Vogliamo dire a tutti che siamo qui.
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
occhi@occhi.it

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

Nessun commento

Scrivi un commento..