Robert Capa | Retrospective

fino al 22 gennaio 2018 | BASSANO DEL GRAPPA | Museo Civico

Dal 16 settembre 2017 al 22 gennaio 2018 il Museo Civico di Bassano del Grappa ospita, in collaborazione con Magnum Photos, la Casa dei Tre Oci e Manfrotto, la mostra “Robert Capa Retrospective”, dedicata, in occasione delle celebrazioni dei 70 anni dalla fondazione di Magnum Photos, alla figura di spicco del fotogiornalismo del XX secolo.

La rassegna, curata da Chiara Casarin, direttore dei Musei Civici bassanesi, e Denis Curti, direttore artistico della Casa dei Tre Oci di Venezia, presenta97 fotografie in bianco e nero, che il fotografo, fondatore di Magnum Photos nel 1947 insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert, ha scattato dal 1936 al 1954, anno della sua morte in Indocina, per una mina anti-uomo.

Eliminando le barriere tra fotografo e soggetto, le sue opere raccontano la sofferenza, la miseria, il caos e la crudeltà della guerra. Gli scatti, divenuti iconici – basti pensare alle uniche fotografie (professionali) dello sbarco in Normandia delle truppe americane, il 6 giugno 1944 – ritraggono cinque grandi conflitti mondiali del XX secolo, di cui Capa è stato testimone oculare.

«Se la tendenza della guerra – osserva Richard Whelan, biografo e studioso di Capa – è quella di disumanizzare, la strategia di Capa fu quella di ri-personalizzare la guerra registrando singoli gesti ed espressioni del viso. Come scrisse il suo amico John Steinbeck, Capa “sapeva di non poter fotografare la guerra, perché è soprattutto un’emozione. Ma è riuscito a fotografare quell’emozione conoscendola da vicino, mostrando l’orrore di un intero popolo attraverso un bambino».

L’esposizione si articola in 11 sezioni: Copenhagen 1932, Francia 1936-1939, Spagna 1936-1939, Cina 1938, Seconda guerra mondiale 1939-1945, Francia 1944, Germania 1945, Europa orientale 1947, Israele 1948-1950, Indocina 1954, Ritratti, fotografie di amici e artisti (Gary Cooper, Ernest Hemingway, Ingrid Bergman, Pablo Picasso, Henri Matisse, Truman Capote, John Huston, William Faulkner, Capa stesso insieme a John Steinbeck, e infine un ritratto del fotografo scattato da Ruth Orkin nel 1951).

All’interno del percorso il visitatore potrà ripercorrere la vicenda umana ed artistica di Capa, sin dal suo primo incarico internazionale per l’agenzia berlinese Dephot, a Copenhagen nel 1932, per la conferenza di Trotskij. In mostra anche le fotografie delle tumultuose parate di Parigi e della guerra civile in Spagna del 1936, cui la celebre rivista inglese Picture Post dedica un inserto di undici pagine con l’indimenticabile didascalia: “Il più grande fotografo di guerra al mondo: Robert Capa”. A queste si aggiungono i reportages della resistenza della Cina all’invasione giapponese del 1938, della Seconda guerra mondiale, che Capa seguì sui diversi fronti di battaglia con le dense immagini della conquista della Sicilia e di Napoli del 1943, per arrivare al D-Day e alla liberazione di Parigi del 1944, l’invasione in Germania con i parà americani del 1945, il viaggio in Russia del 1947, fino alla fondazione ufficiale dello stato di Israele del 1948 e il suo ultimo incarico di guerra in Indocina del 1954.

 

Ad introdurre la rassegna il prezioso documentario Robert Capa in Love and War (2003), diretto da Anne Makepeace, con straordinari materiali d’archivio e interviste a familiari, amici e colleghi: il fratello Cornell Capa, Isabella Rossellini, Henri Cartier-Bresson, Marc Riboud, Elliott Erwin, Richard Whelan, John Morris.

Articoli simili:

La moda medioevale in torre civica
Arte, colore e paesaggio, si uniscono grazie all’artista Emanuela Peretto. Artista e pittrice veneta, campionessa mondiale di bodypainting, che ama trasferire le emozioni nei suoi progetti, cercando di dare un messaggio di rispetto e sostenibilità, m...
MimetizzArte | Cittadella
Arte, colore e paesaggio, si uniscono grazie all’artista Emanuela Peretto. Artista e pittrice veneta, campionessa mondiale di bodypainting, che ama trasferire le emozioni nei suoi progetti, cercando di dare un messaggio di rispetto e sostenibilità, m...
Intervista a Maurizio Panici - il personaggio del mese
Ricominciamo dalla Commedia Castellana, in arrivo anche Roberto Ciufoli. Partita a Scacchi rinviata al 2021 La sua si può dire è una passione-missione per conto del teatro, una scelta affrontata da giovanissimo che l’ha portato a interpretare e di...
Quando leggere... ti mette le ali! - agosto 2020
Questo mese è il turno degli spunti di Anna Bertoncello che si presenta così: “E’ un grande piacere per me accogliervi sorridente quando entrate in libreria, e potervi aiutare nel trovare quello che cercate. Lavorare con i libri è il mestiere che svo...
Quando leggere... ti mette le ali! - luglio 2020
Questo mese è il turno degli spunti di Anna Bertoncello che si presenta così: “E’ un grande piacere per me accogliervi sorridente quando entrate in libreria, e potervi aiutare nel trovare quello che cercate. Lavorare con i libri è il mestiere che svo...
Intervista a Gigio Alberti - Il personaggio del mese
Da pochissimo ha finito una specie di esperimento sul canale Youtube, leggendo in 25 piccole puntate il libro di Federico Baccomo "Ma tu sei felice?". Gigio Alberti ha voluto proporre così, insieme a Claudio Bisio, una sorta di spettacolo per il pubb...
Musei Aperti a Vicenza e Bassano del Grappa
COMUNE DI VICENZA Dal 22 maggio 2020 Musei aperti. Ingresso gratuito fino al 30 giugno 2020. Saranno ammessi ingressi scaglionati dei singoli visitatori. Basilica Palladiana chiusa al pubblico. NORME DA RISPETTARE. Il visitatore dovrà indossar...
MimetizzArte | Viaggio attraverso le bellezze italiane
Arte, colore e paesaggio, si uniscono grazie all’artista Emanuela Peretto. Artista e pittrice veneta, campionessa mondiale di bodypainting, che ama trasferire le emozioni nei suoi progetti, cercando di dare un messaggio di rispetto e sostenibilità, m...
Quando leggere... ti mette le ali! - giugno 2020
Questo mese è il turno degli spunti di Anna Bertoncello che si presenta così: “E’ un grande piacere per me accogliervi sorridente quando entrate in libreria, e potervi aiutare nel trovare quello che cercate. Lavorare con i libri è il mestiere che svo...
Bugo, La festa del nulla - Il personaggio del mese
Il cantautore racconta provincia, amore e molto rock . E un sogno rincorso fino a Londra Il protagonista si chiama Crisante, e nonostante una certa assonanza con Cristian (Bugatti), cioè Bugo, sembra che non sia proprio lui. O meglio, il cantautor...
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
occhi@occhi.it

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

Nessun commento

Scrivi un commento..