Furti in corso

Come i social possano davvero aiutare e mettersi al servizio della collettività

Mi chiamo Cristian Demma e sono l’admin del gruppo Facebook “Furti in corso” e da poco, presidente dell’associazione di volontariato “Furti in corso ODV”. Il gruppo Facebook è nato circa 4 anni fa dopo un’esperienza personale legata per l’appunto a una tentata rapina in casa. Abitavamo a Olmi di San Biagio e una sera, mentre eravamo a tavola, abbiamo sentito un gran rumore provenire dalla camera; sono andato immediatamente a controllare e ho visto un ladro che cercava con un piede di porco di sfondare la portafinestra. Purtroppo, pur vedendomi, il malvivente ha continuato nel suo intento, a quel punto l’unica cosa che potevo fare per difendere la mia famiglia era cercare di metterlo in fuga. Per attirare l’attenzione dei vicini, ho cercato di far confusione ma i malviventi sono tornati indietro e mi hanno minacciato di morte. I carabinieri sono arrivati velocemente e tutto si è concluso. Quell’episodio però mi ha scosso molto, quella sensazione di paura mi è rimasta dentro per molto tempo.

Com’è riuscito a superare l’accaduto?

Ho una grande fiducia nelle Istituzioni, nella Polizia e nei Carabinieri ma sono anche cosciente del fatto che spesso le risorse umane e i mezzi a loro disposizione non sono sufficienti per intervenire in maniera pronta. Ho pensato che anche noi cittadini potevamo fare rete per sostenere il lavoro di Polizia e Carabinieri, così mi sono messo su Facebook e ho creato la pagina “Furti in Corso!!!”.

Questa è semplicemente un mezzo per condividere tra utenti gli spostamenti dei ladri e il loro modus operandi. Dopo pochi giorni eravamo in centinaia e in poco tempo migliaia fino ad arrivare a oggi: ben 17mila utenti attivi da tutta la provincia di Treviso e oltre. Il gruppo si è dimostrato utile in più di qualche occasione: le segnalazioni degli utenti hanno aiutato a ritrovare auto e a sventare tentati furti. Fra i partecipanti del gruppo vi sono numerose persone appartenenti alle forze di Polizia e le segnalazioni che compaiono vengono analizzate e controllate proprio da loro.

Da pagina Facebook ad associazione…

A novembre 2018, stanco di avere notizie di continui furti, ho lanciato un idea nella pagina Facebook: “Paghiamo una vigilanza privata di gruppo?”. L’avevo scritto senza credere che quella “sparata” potesse creare un interesse così grande. Sono stato sommerso da richieste di informazioni, da domande e a quel punto ho iniziato a chiedere a varie aziende di vigilanza informazioni su cosa si potesse organizzare. Abbiamo fatto una riunione con l’aiuto del Sindaco di Roncade, una serata presso la sala consiliare dove, con mio grande stupore, sono intervenute un centinaio di persone. Quella sera ho capito che ciò che stavo facendo poteva veramente aiutare la gente. Ma per continuare era necessario dare una struttura giuridica a quel gruppo Facebook da me fondato. Così, grazie a familiari e amici, ho istituito l’associazione di volontariato no profit apartitica e apolitica “Furti In corso ODV”.

Come detto prima, la mia idea è sempre stata quella di lavorare con le istituzioni, così fin da subito ho iniziato a contattare i vari sindaci dei comuni vicini e incontrare il prefetto di Treviso. Tanti sindaci e lo stesso prefetto hanno compreso immediatamente la serietà della nostra associazione.

Noi vogliamo aiutare le persone sole a non sentirsi più tali, diamo loro la possibilità di trovare conforto dopo l’esperienza di un furto in casa e di superare quel momento difficile.

Con la vigilanza abbiamo creato un gruppo di acquisto e noi volontari abbiamo aiutato i cittadini a unire forze e soldi per pagare una vigilanza che passa per le proprietà con l’auto di servizio e con il faro acceso, il tutto come aggiunta di un altro deterrente.

Che bilancio fa di questi primi mesi dell’associazione?

Non abbiamo mai avuto la presunzione di poter risolvere il problema, ma quello di aiutarci e aiutare le forze dell’ordine nel quotidiano. A oggi sono 5 comuni che hanno la vigilanza: RoncadeSileaSan Biagio di CallaltaCarbonera e Casier per un totale di circa 500 persone che usufruiscono del servizio. Noi continuiamo a espandere questo modello viste le continue richieste e a supportare con l’informazione le forze di Polizia. Tutti i giorni spieghiamo che la prima cosa da fare in caso di furto è chiamare le forze di Polizia, poi scrivere sui social. è importantissimo che i cittadini denuncino sempre i furti o le tentate effrazioni in maniera che i dati in possesso delle istituzioni possano essere più corretti e realistici possibili.

Un’ultima domanda: perché ha fatto tutto questo?

Tutto questo impegno e interesse per la sicurezza deriva dal mio passato e dalla mia famiglia: mio padre ha prestato servizio in Polizia, io ero nell’arma dei Carabinieri e tutto questo ha rafforzato il mio profondo senso di giustizia che è parte integrante della mia vita. Questo percorso sta crescendo sempre più ma voglio comunque che il gruppo rimanga a un livello familiare e di amicizia con il fine unico di aiutarsi. Proseguiremo nel nostro grande impegno per cercare di migliorare la nostra quotidianità sperando che i nostri figli possano restare a casa senza la paura di trovarsi i ladri.

Cerca “FURTI IN CORSO!!!” su Facebook ed entra a far parte del gruppo!

Articoli simili:

Intervista a Giada Lini a cura di Anna Zaccaria
GIADA E GRAZIANO Un amore in passo a due Nata artisticamente nella scuola dei genitori, la International Dance Bassano, Giada come tanti ballerini della zona si è da subito messa in evidenza nelle varie competizioni internazionali, è stata campione...
Intervista a Georgette Polizzi
i lividi non hanno colore il libro di Georgette Polizzi • intervista a cura di Anna Zaccaria Seguo Georgette da quando scrissi il primo articolo su di lei nel 2017: negli anni ho visto il suo percorso professionale, come tutti i suoi fedelissimi fo...
Masterchef telefonico: dove eravamo rimasti?
È MICHELA la vincitrice del primo Masterchef telefonico bassanese!!! Nella precedente edizione di Occhi online del 24 aprile abbiamo raccontato della bellissima iniziativa organizzata da Marco Fioranvanzo: il primo concorso Masterchef telefonico. Pr...
Siamo Qui - Video
Un messaggio importante inviato da chi, nonostante tutto, non ha mai perso la speranza e la forza di rialzarsi. Vogliamo dire a tutti che siamo qui.
Istantanee dal presente | Testimoni al tempo del Covid19 Raccogliamo fotografie, oggetti, storie
“Istantanee dal presente” è un progetto che vuole invitarvi a essere parte di un racconto collettivo, con l’obiettivo di fissare la testimonianza di questo tempo presente nella memoria di tutti noi. Il Covid-19 ha profondamente mutato e sconvolto le ...
Primo Masterchef telefonico
Metti un Marco Fioranvanzo, maestro di tennis diventato improvvisamente ”disoccupato” a seguito dell’ordinanza di Conte sulle attività sportive, metti anche tantissimi bassanesi bloccati a casa con il primo decreto, mettici pure l’enorme successo di ...
2020 Veneto Channel | L'intrattenimento Veneto ai tempi del Coronavirus
Che ci fanno insieme Nicola Battocchio per tutti El Bat, promoter bassanese, da anni nel campo della comunicazione e degli eventi e Riccardo per tutti Ricky Bueo titolare dell’omonima birreria Ai Buei a 2 passi del Ponte degli Alpini di Bassano del G...
#ildopoègiàqui | weblab di confronto creativo
In questo periodo tumultuoso e sfidante una delle parole usate con più frequenza è senz'altro la parola "dopo": "come saràdopo?", "che futuro avremo dopo?", "cosa faremo dopo". Il 'dopo' è un arco temporale che non esiste: l'unico 'dopo...
For Your Defence | DPI protezione per gli occhi
Maschere e Occhiali con lente trasparente per la protezione degli occhi. For Your Defense è la mission di BIG LINE dal 1975, per la totale ed efficace protezione degli occhi. La collezione FOR YOUR DEFENSE contiene DPI per la protezione degli o...
Elenco attività con consegne a domicilio
Abbiamo attivato un servizio gratuito dove puoi trovare tutte le attività e negozi con consegna a domicilio nel territorio di Bassano, Vicenza, Thiene, Marostica, Castelfranco e Cittadella, dal ristorante alla gastronomia, dalla pizzeria al negozio d...
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
occhi@occhi.it

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

Nessun commento

Scrivi un commento..