Demetrio Battaglia

Meditare per essere – Novembre

“La padronanza della propria mente,

ribelle, capricciosa e vagabonda,

è la via verso la felicità.”

Dhammapada

 

Potremmo anche dire che questo verso del Dhammapada (un testo del canone buddhista), è una sorta di summa della meditazione, una semplice ma efficace frase che indica la meta di chi medita, di chi si affida a questa pratica per la propria pace interiore o per cercare un contatto col sé.

Quei termini ribelle, capricciosa e vagabonda, esprimono chiaramente l’andamento giornaliero dei nostri pensieri, i moti emotivi del nostro pensare quotidiano.

Quante volte vi siete trovati a inseguire la vostra mente?

Quante volte avete scoperto di aver perduto un sacco di tempo in inutili divagazioni, in distrazioni prive di significato che a volte, addirittura, hanno mutato il vostro umore?

Molte, moltissime e soprattutto frequenti. Non sono momenti sporadici che capitano solo poche volte nella giornata, ma purtroppo per la stragrande maggioranza del nostro tempo siamo da un’altra parte, siamo persi in pensieri che ci conducono altrove, in un mondo che non c’è mai stato, che mai ci sarà e che spesso ci mette di cattivo umore, ci fa deprimere.

Ribelle: la mente è ribelle perché mai si riesce a condurla in un verso, rifiuta ogni regola e ogni situazione di pacificazione ecco perché anche il semplice atto di concentrazione diventa uno sforzo a volte di immane fatica.

Capricciosa: saltella a destra e a manca senza un senso razionale, pare zampettare come un uccellino folle o balzare da un pensiero all’altro come una scimmia pazza senza il minimo senso. Un atteggiamento che, a lungo andare, procura di certo disorientamento e senso di impotenza.

Vagabonda: questa in apparenza pare la qualità meno dolorosa della mente, ma in effetti è quella che la rende del tutto ingovernabile, priva di direzione. Purtroppo questa peculiarità della mente genera mondi, universi, situazioni inesistenti e alimenta quello che viene chiamato dialogo interiore. È attraverso questo chiacchiericcio: costante, incessante, incalzante che noi puntelliamo il nostro ego fornendogli la linfa vitale per mantenerlo attivo con tutte le sue contraddizioni, con tutte le problematiche che ci rendono disarmonici rispetto alla vita.

La meditazione, come altre pratiche di consapevolezza, non risolve direttamente queste situazioni, non dobbiamo caricare di troppe aspettative questa disciplina, non è una bacchetta magica che una volta acquistata risolve i problemi. I problemi, se tali possono essere considerati, nascono proprio quando si demanda, delega a questa come ad altre discipline la propria felicità. Raggiungerla o meglio lasciarla affiorare, riscoprirla, è compito nostro non della meditazione.

La pratica meditativa però ha un grande, immenso pregio a mio avviso. Se ben coltivata riesce a far emergere queste distorsioni della mente, riesce a farci accorgere di come la mente si comporta. Alimenta e irrobustisce quel famoso Osservatore di cui spesso vi parlo da queste pagine. Quell’osservatore o testimone è in grado di renderci consapevoli di come la mente reattiva, priva di controllo, ci guidi rendendoci, alla fine, come una sorta di automi privi di propria volontà.

È in quel momento che subentriamo noi, che ci rendiamo presenti, che prendiamo il controllo se così posso esprimermi. La meditazione è una cartina di tornasole che evidenzia tutto questo, non è il rimedio, la cura, ma è di sicuro lo specchio attraverso il quale possiamo constatare come è il nostro stato interiore.

 

Smettere di avere uno strumento ribelle, capriccioso e vagabondo è l’inizio di un sentiero di pura consapevolezza perché solo allora potremo dire di essere centrati, armonici, in pace.

 

Vorresti leggere altri articoli su questo argomento, oppure sei interessato a capire meglio chi sono e di cosa mi occupo?

 

Rubrica e approfondimenti

sul mondo della meditazione

a cura di  Demetrio Battaglia

Ricercatore, scrittore e informatico

www.demetriobattaglia.com

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca nella stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto, vota per primo questo articolo!

Hai trovato utile questo articolo?

Seguici nei social!

Articoli simili:

Per meditare serve Coraggio - Meditare per essere
In questo articolo vorrei lasciare sullo sfondo il tema “Meditazione”, e parlarvi di quello che sovente viene indicato come “Insegnamento”.Spesso si sente parlare del sentiero della Conoscenza e di come sia necessario mettersi in cammino per cono...
Nutrire il cuore - Meditare per essere
La pratica meditativa più in voga del momento è, senza ombra di dubbio, la Mindfulness. Si tratta di una metodica elaborata e diffusa, nella seconda metà del secolo scorso, da J. K. Zinn, un biologo, scrittore e medico statunitense, ma soprattutto un...
Tempi difficili? Meditare aiuta… - Meditare per essere
Vorrei continuare sulla falsa riga intrapresa nell’ultimo articolo. Se sei interessato lo trovi qui: Ostacolo o opportunità? - Meditare per essereVivere tempi difficili, per motivi che fin troppo bene ognuno di noi conosce, è fonte di sofferenza...
Ostacolo o Opportunità? - Meditare per essere
Ben-ritrovati in questa rubrica.Scrivere di meditazione in tempi di Coronavirus non è semplice e nemmeno banale.Lo stop forzato di questi giorni si sta rivelando, per tante persone, una situazione di difficoltà e sofferenza proprio perché ven...
Meditare per essere - Marzo 2020
Per meditare serve Coraggio Più che un titolo sembra uno slogan, concordo.Più una cosa alla Baci Perugina che adatto a una via di consapevolezza ma, a dire il vero, questo titolo mi circolava in mente da qualche giorno. È apparso perché in effet...
Meditare per essere -Febbraio 2020
Bentornati a tutti.Oggi mi piacerebbe riprendere un discorso fatto qualche volta da queste pagine, ma mai del tutto esaurito e mai molto approfondito.Quali sono i benefici di cui la scienza ha documentato l’esistenza, e sta tutt’ora documenta...
Meditare per essere - Gennaio 2020
Inizio del nuovo anno...Abbiamo appena trascorso un anno assieme, molti di voi hanno cominciato addirittura a scrivermi per saperne di più e capire più a fondo la meditazione, magari iniziando a praticarla e dedicare un po’ del loro tempo prezios...
Condividi l'articolo:
Demetrio Battaglia
dbattaglia67@gmail.com

Demetrio Battaglia. Ricercatore, scrittore e informatico. Vorresti leggere altri articoli su questo argomento, oppure sei interessato a capire meglio chi sono e di cosa mi occupo? Visita il mio sito.

Nessun commento

Scrivi un commento..