Antonio Lorenzon Bassano del Grappa Masterchef

Antonio Lorenzon | Una cucina diversa, a ritmo di musica

Era il 5 marzo, i contagiati e i morti da Covid 19 erano ancora pochi se paragonati all’ecatombe dei giorni successivi, nella puntata finale di Masterchef il bassanese Antonio Lorenzon viene proclamato vincitore e subito dopo stupisce e intenerisce tutta Italia con la sua richiesta di matrimonio a Daniel suo compagno da oltre 18 anni.

E’ passato poco più di un mese da quel giorno e la vita di tutti noi italiani è profondamente cambiata. Niente più serate con gli amici, cene nei ristoranti, shopping. Tutti a casa, uscite consentite solo per improrogabili esigenze lavorative o per la spesa di beni di prima necessità. Il tempo di tutti si è dilatato, abbiamo imparato a organizzare la giornata in modo diverso gestendo il lavoro a casa nella “nuova” modalità “smartworking”. E Antonio Lorenzon cosa ha fatto in questo periodo?

E’ innegabile che Antonio è stato fin da subito uno dei personaggi più amati dell’edizione 2020. Il suo profilo Instagram (@Antonio_Lorenzon_official) ha cominciato subito ad aumentare il numero dei followers, e dopo la proclamazione è esploso tanto da raggiungere i 170.000 in pochissimo tempo; nessuno dei partecipanti delle precedenti edizioni aveva fatto così bene.

Antonio, come tutti, si è adeguato alle nuove regole e sta gestendo da casa tantissimi nuovi progetti che lo vedono protagonista.

Antonio Lorenzon Bassano del Grappa Masterchef, una cucina diversa
Antonio Lorenzon | Una cucina diversa, a ritmo di musica
Antonio Lorenzon Masterchef

Dopo una settimana dalla sua proclamazione è uscito in tutte le libreria d’Italia e on line il suo libro: Una cucina diversa – 8 menù per ricevere con stile. E subito ha scalato le classifiche dei libri più venduti posizionandosi fra i primi. Un successo incredibile se si pensa che, proprio a causa dell’emergenza Covid, tutte le attività di marketing sul territorio sono state rinviate a data da destinarsi. Questo è un ulteriore segno della grandissima stima che Antonio si è guadagnato giocando sempre in maniera pulita, elegante e con classe nella cucina di Masterchef.

Su Instagram intrattiene il suo pubblico suggerendo piatti semplici e gustosi da fare a ritmo di musica. E’ di pochi giorni fa infatti il lancio di un nuovo progetto con Sony Music che ogni sabato vede la preparazione di un nuovo piatto con l’accompagnamento musicale con brani tratti dalla playlist “Cucinare con la musica” presente su Spotify.

Indiscrezioni parlano anche di un progetto che Endemol Italia sta preparando con Antonio protagonista. Tutto ancora è in fase di studio, certo è che il personaggio Antonio piace proprio perché non personaggio ma persona!!!

Una Cucina diversa, copertina libro
Antonio Lorenzon Bassano del Grappa Masterchef
Antonio Lorenzon Bassano del Grappa Masterchef

UNA CUCINA DIVERSA

Mentre scrivo queste righe sono ancora tremante e incredulo: sono appena stato proclamato vincitore della nona edizione di MasterChef Italia. Intorno a me è già scoppiato il finimondo e dentro di me si affollano pensieri e ricordi che mi travolgono. È un’ondata di sapori, di odori e di sensazioni che mi riportano al mio passato,…[ ]

[ ]… Mi fa tenerezza ripensare a quel ragazzino che si sentiva così diverso.

Ma diverso da chi? Penso oggi…

Perché l’unica verità è che ognuno di noi è bello nella sua unicità: sono le imperfezioni e le singolarità a renderci umani. La diversità, invece, non è altro che un concetto statistico che i matematici utilizzano per definire i valori che si scostano da un insieme o da una media, e non ha nulla a che fare con le persone.

La diversità è in ogni cosa, è intrinseca in ogni gesto che facciamo e in ogni persona che incontriamo. E dobbiamo essere pronti ad accettarla perché è solo confrontandosi con essa che possiamo evolvere e migliorarci. A un certo punto ho capito che la diversità è la vera forza di noi esseri umani. …[ ]”

Questa è un estratto dell’introduzione del libro di Antonio Lorenzon, un libro nuovo nel concept in cui cucina, fotografia, gusto per il bello si fondono e trovano un equilibrio perfetto. Un libro da leggere, sfogliare, prendere ad ispirazione, che ci ricorda che i dettagli fanno la differenza, che la ricerca del bello è quello che ha reso l’Italia il Paese con il maggior patrimonio artistico del mondo e che il cibo è delizia per la pancia, il palato e per gli occhi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca nella stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Nessun voto, vota per primo questo articolo!

Hai trovato utile questo articolo?

Seguici nei social!

Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
occhi@occhi.it

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

Nessun commento

Scrivi un commento..