DYNAMIC WORKOUT – Trainer Stefano Ceccon

Allenamento ginnico a casa propria

In questa seconda proposta di allenamento “Home Fitness”, ho pianificato una scelta di workout, che diversamente dalla precedente, vada a stimolare di più gli aspetti cardiovascolari e respiratori piuttosto che quelli prettamente muscolari.

Per intendersi, si parla di stimoli relativi a fiato, resistenza, stimolo metabolico, non a caso, trattasi di un lavoro molto dinamico, dove si alternano stazioni ad impatto cardiovascolare a stazioni di esercizi per l’addome, svolti anche questi in modo dinamico anziché statico-isometrico.

Attivarsi con la prima parte A, che comprende gli esercizi indicati come Mobility Pills 1-8, visualizzabili su Youtube. Questa fase dovrebbe durare almeno 15’. È buona cosa alternare di continuo, nella settimanalità degli allenamenti, la scelta dei “pills”. Esempio oggi faccio Mobility Pills 1-3-5, la prossima volta 2-4-6, al fine di variare il più possibile lo stimolo della multiplanarità dei movimenti.

• Attivare gli esercizi relativi ai blocchi B e C, dei quali troverete i relativi video, in funzione dei tempi indicati. Il mio consiglio è di seguire questa sequenza: B+C+1’ PAUSA, il tutto per almeno 30’-40’ totali (3/5 cicli), al fine di ottenere un adeguato stimolo metabolico.

• Decompensare e rilassarsi tramite il cool down, indicato con D.

Consigli utili:

Nella propria settimanalità, alternare la lezione in essere con la proposta della puntata precedente, così da avere, in modo alterno, sia stimoli muscolari, sia cardiovascolari.

Alla fine dell’allenamento, consumare un adeguato quantitativo d’acqua, specie dopo l’allenamento cardiovascolare

Un suggerimento per il pubblico femminile: alla fine dei vostri allenamenti, specie quelli come quello proposto oggi, dedicare almeno 5’/10’, distese a terra, con le gambe appoggiate in verticale su per il muro con i piedi a martello, attivando la respirazione diaframmatica.

Articoli simili:

Gli allenamenti copia incolla non funzionano per la longevità
Immagina... Stasera esci e vuoi sentirti al meglio; apri l’armadio di tua figlia, che è 10 cm più alta e pesa 5 chili in più di te. Prendi un vestito che a lei sta d’incanto, lo indossi e... Chiaramente il risultato finale non sarà ciò che vole...
Il nemico numero 1 della perdita di peso
Ti hanno mai detto che dormire aiuta a perdere peso?Ok, magari la formula non è proprio così semplice. Il punto è che il sonno è strettamente correlato col tuo metabolismo e il metabolismo è chiaramente connesso con mantenimento, perdita o aumento di...
10 Regole d'oro per perdere peso nel modo giusto - Parte 2
Lo scorso mese ti ho introdotto alle prime 5 pratiche per aiutarti nel ritrovare il peso forma nel modo più sano e sostenibile. Oggi ti svelerò le prime cinque, che a mio parere sono anche le più importanti. 5. Allenati per forza e massa muscolare...
Viaggio all'interno di una scarpa da calcio – Perchè i tessuti tecnici migliorano la performance?
Alcuni tessuti “fanno caldo”? La risposta è no.Diciamo però che esistono tessuti che, grazie alla loro struttura, allontanano la percezione del freddo.Quando si è impegnati in un allenamento, non sentiamo il freddo, ma la situazione si capovolge dura...
Viaggio all'interno di una scarpa da calcio – Il nostro goal? Trovare la TUA scarpa giusta
Il nostro goal? Trovare la TUA scarpa giusta Caro Lettore, essere Negozi Specializzati Calcio per noi significa riconoscere le esigenze di ogni giocatore, piccolo o grande che sia, individuando la miglior scarpa e garantendogli ottime performan...
10 Regole d'oro per perdere peso nel modo giusto - Parte 1
Apri una qualsiasi rivista di fitness e benessere e sicuramente troverai almeno una nuova dieta o tipo di allenamento che promette di farti perdere peso in modo facile e veloce.La verità... se il tuo obiettivo è perdere peso la cosa peggiore che puoi...
Condividi l'articolo:
Stefano Ceccon
[email protected]

Personal trainer da più di 25 anni

No Comments

Post A Comment