MARCO FIORAVANZO

Primo Masterchef telefonico

Metti un Marco Fioranvanzo, maestro di tennis diventato improvvisamente ”disoccupato” a seguito dell’ordinanza di Conte sulle attività sportive, metti anche tantissimi bassanesi bloccati a casa con il primo decreto, mettici pure l’enorme successo di Masterchef in tv conclusosi da pochi giorni con la straordinaria vittoria del bassanese Antonio Lorenzon e in più la voglia di coinvolgere la gente con un’attività creativa e rilassante… e il mix è fatto! Ecco com’è nato il primo concorso Masterchef telefonico di Bassano del Grappa.

Nei primi giorni di clausura, i social erano pieni di foto di piatti creati a casa, così Marco ha avuto l’idea di creare una piccola competizione fra appassionati di cucina. L’iniziativa è piaciuta tantissimo agli amici che a loro volta hanno esteso l’invito coinvolgendo sempre più persone.

Il regolamento è molto semplice. La sfida è strutturata in prove settimanali per un totale di 6 settimane: antipasto, primo piatto, secondo di pesce, secondo di carne (o piatto vegetariano), piatto a sorpresa e dolce. L’ingrediente principale viene annunciato alla domenica e i partecipanti hanno tempo da mercoledì a giovedì mattina alle ore 10 per inviare le foto delle proprie creazioni culinarie. Tutte le comunicazioni avvengono attraverso Whatsapp.

Per partecipare è necessario inviare una foto del piatto pronto, il nome del piatto, la ricetta seguita per la sua realizzazione, una foto dell’ingrediente principale, 4 foto delle lavorazioni e una foto dello chef con il piatto.

Il progetto ha voluto mettere l’accento sui tanti prodotti enogastronomici del nostro territorio e ha coinvolto tantissime attività legate alla ristorazione. I giudici cambiano di settimana in settimana e sono tutti ristoratori della zona bassanese.

Ogni settimana sono una settantina i concorrenti e la partecipazione è aperta anche a chi non si è cimentato con le prove precedenti. La classifica viene stilata dai giudici che, dopo un primo confronto, vanno a supervisionare le foto delle preparazioni. I giudici scelgono il piatto migliore, il secondo classificato e 4 terzi posti.

Ogni partecipante acquisisce un punto grazie alla preparazione del piatto, i terzi classificati 1,5 punti, il secondo 2 punti e il terzo 3 punti. Questa attribuzione accorcia la classifica così le modifiche alla graduatoria sono possibili fino alla fine. Ecco nel dettaglio le sfide settimanali:

1° settimana (inizio sfida domenica 29 marzo): antipasto. Ingrediente principale: l’asparago DOP di Bassano del Grappa. Giudici: Renzo del ristorante Bauto e Alessandro Pegoraro della Casa dei Gelsi. Piatto vincitore: “Il mio asparago” di Michela. Premio: un cesto di frutta e verdura offerto dal negozio da Moreno in centro storico.

2° settimana (inizio sfida domenica 5 aprile): primo piatto. Ingrediente principale: le erbette spontanee. Giudici: Gaetano del ristorante Alla Rosina e Alex del ristorante Ca’ Sette. Piatto vincitore: “Te lo si legge negli gnocchi” di Cesare. Premi: una cena presso il ristorante Alla Rosina e il proprio piatto inserito ufficialmente nel menù del ristorante, al secondo un corso in cucina con Alex del Ca’ Sette e ai terzi classificati delle uova pasquali offerti da De Antoni.

3° settimana (inizio sfida domenica 12 aprile): secondo piatto di pesce. Ingrediente principale: la trota del Brenta. Giudici: Antonio Lorenzon neo Masterchef d’Italia e Pippo chef del Danieli. Piatto vincitore: “Asparagi in Brenta” di Donatella. Premi: il libro di Antonio Lorenzon autografato e una cena al ristorante Alla Venezia, al secondo una bottiglia di LEONE e due americani offerti dal Danieli e ai terzi classificati dei prodotti del panificio Garlani.

4° settimana (inizio sfida domenica 19 aprile): secondo piatto di carne. Ingrediente principale: coniglio o Asiago Dop (per i vegetariani). Giudici: Sergio Dussin dei ristoranti Al Pioppeto, Dalla Mena e Villa Razzolini Loredan e Francesco del ristorante Garden Relais. Piatto vincitore: “Incontro di colori e sapori” di Franca. Premi: la vincitrice accompagnerà Sergio Dussin a Santa Marta e presenterà personalemente il piatto al Papa, il secondo riceverà un ingresso omaggio nell’area piscina e spa dell’Hotel Garden Relais e i terzi classificati riceveranno dei prodotti dal panificio Bolcato.

 

5° settimana (inizio sfida domenica 26 aprile): piatto a sorpresa. Giudici: ancora segreti.

6° settimana (inizio sfida domenica 3 maggio): Dolce. Giudici: Dolce Bassano e Golosificio.

L’idea di Marco è stata veramente un successo, ha coinvolto tantissime persone, ha portato loro positività in un momento drammatico e ha creato rete fra varie attività del territorio.

In più, visto che Marco collabora da più anni a fianco dell’Associazione Oncologica San Bassiano in vari progetti di raccolta fondi, ha pensato di raccogliere tutte le ricette in un ricettario da mettere in vendita. Tutto ciò che verrà ricavato dalla vendita, al netto delle spese, sarà devoluto in beneficienza all’Associazione.

Per concludere e per dare un seguito a questa bellissima iniziativa, appena sarà possibile, magari a settembre, si sta pensando a un evento in Piazza a Bassano con una sfida fra due brigate composte dagli chef amatoriali giunti a podio nelle varie sfide settimanali… Ma questa è un’altra storia e speriamo di poterla raccontare prestissimo!

Articoli simili:

Muffins salati al parmigiano, pâté di olive e pomodorini - @clelia bakery
Ode all'estate, alle giornate all'aria aperta, alle cene estive in giardino ed in terrazzo. Per salutare il mese di Agosto, prepariamo insieme questi morbidissimi muffins salati, con una sorpresa all'interno, tutta da scoprire. Perfetti anche per ...
Cheesecake fredda carote e more con crema di anacardi - @sonietta_gipsysoul
A proposito d'estate,di giornate lunghe e di stagioni calde... Lo prepariamo insieme un dolce fresco e appagante? Che poi la cheesecake dovrebbe avere del formaggio, e magari del burro nella base, ma questa è a dir poco insolita, tanto colorata e buo...
Quando il vino non ha confini
Potremmo discutere a lungo sul concetto di confine, sull’idea di una linea immaginaria, tracciata sulla carta, che separa le persone, che ci fa usare lingue diverse, che rallenta le relazioni e gli scambi, che ci fa dire “mio” e “tuo”, che ci fa rico...
Intervista a Giada Lini a cura di Anna Zaccaria
GIADA E GRAZIANO Un amore in passo a due Nata artisticamente nella scuola dei genitori, la International Dance Bassano, Giada come tanti ballerini della zona si è da subito messa in evidenza nelle varie competizioni internazionali, è stata campione...
La moda medioevale in torre civica
Arte, colore e paesaggio, si uniscono grazie all’artista Emanuela Peretto. Artista e pittrice veneta, campionessa mondiale di bodypainting, che ama trasferire le emozioni nei suoi progetti, cercando di dare un messaggio di rispetto e sostenibilità, m...
MimetizzArte | Cittadella
Arte, colore e paesaggio, si uniscono grazie all’artista Emanuela Peretto. Artista e pittrice veneta, campionessa mondiale di bodypainting, che ama trasferire le emozioni nei suoi progetti, cercando di dare un messaggio di rispetto e sostenibilità, m...
Editoriale Agosto 2020 | Anna Zaccaria
Il mondo dello spettacolo tra volere e potere. Il mondo dello spettacolo è probabilmente il settore più colpito dalle restrizioni imposte per arginare Covid-19: attori, danzatori, coreografi, musicisti e tutte le maestranze collegate sono fermi da m...
Crostata alla frutta con crema diplomatica - @clelia bakery
Una base di frolla friabilissima accoglie la crema pasticcera resa più elegante dalla crema chantilly, per poter farsi bella indossando la frutta che questa stagione meravigliosa ci regala.Benvenuta Estate! Ingredienti: per uno stampo da 22 ...
Truffles furbi al cioccolato - @sonietta_gipsysoul
Senza zucchero né burro, e nemmeno olio! Sono light e golosi, facili e veloci ma finiranno in un battibaleno per quanto sono buoni e furbi, meglio dei cioccolatini. Preparate gli ingredienti! Ingredienti: 200 gr di lenticchie rosse 100 gr ...
Quando il vino è famiglia
Spesso il vino si beve con gli amici, in enoteca o al ristorante. Ma quando lo si beve in famiglia, stappare una bottiglia di vino diventa un rito, una cerimonia di condivisione, una celebrazione. Durante questo lockdown, nella mia famiglia, questo r...
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
occhi@occhi.it

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

Nessun commento

Scrivi un commento..