Marostica in fiabe – Presentato il bando di concorso 2021

C’è da scommettere che anche questa edizione, la 30.ma, riserverà delle ottime sorprese, e dei talenti nuovi, caratteristica di ogni anno del prestigioso Premio Marostica Città di Fiabe, manifestazione della quale è stato presentato in streaming il bando 2021, con scadenza partecipazione fissata il 23 aprile del prossimo anno, il 2021. La presentazione si è svolta con la presenza del sindaco della città Matteo Mozzo, il consigliere delegato della città Marialuisa Burei e il Presidente della Giuria del Premio, Donatella Lombello. Bando che vede ancora le sezioni poesie e filastrocche, fiabe, favole e racconti fantastici, racconti realistici. Ogni anno il Premio, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune, raccoglie ottimi consensi, è una manifestazione ormai molto collaudata, e su di essa sembra sempre di vedere l’ombra della poetessa e scrittrice marosticense vissuta a cavallo tra Ottocento e Novecento, alla quale è dedicata, Arpalice Cuman Pertile, che supervisiona e si appassiona come chiunque altro partecipante.

Il concorso, per testi inediti a tema libero in lingua italiana rivolti a bimbi e ragazzi dai 3 ai 14 anni, chiama quindi all’appello ancora volta gli scrittori di tutta Italia per una memorabile edizione che ancora una volta fonderà tradizione e contemporaneità, dando a novelli scrittori l’occasione di consegnare alla letteratura le loro pagine sicuramente ricche di fascino. La scadenza del bando, come riportato sopra, è fissata per il 23 aprile 2021, Giornata Internazionale del Libro, mentre sono confermate anche le tre tradizionali sezioni del concorso, ovvero poesie e filastrocche; fiabe, favole e racconti fantastici; racconti realistici. La Giuria è presieduta da Donatella Lombello, già professoressa di Storia della Letteratura per l’infanzia all’Università di Padova, con gli esperti Ermanno Detti(giornalista, saggista e scrittore per l’infanzia), Beatrice Masini (autrice per l’infanzia, giornalista, editor e traduttrice), Giordana Merlo (esperta di letteratura per l’infanzia) e Alessandro Quasimodo (attore e regista, figlio del Premio Nobel per Salvatore Quasimodo), in qualità di membro onorario.

Donatella Lombello

A loro si affiancheranno come da regolamento insegnanti e lettori esperti volontari, che formeranno così una giuria del territorio, e la presenza di una giuria dei bambini e dei ragazzi, destinatari delle opere, che assegnerà uno specifico diploma. Il sindaco Mozzo dichiara in merito che “Il Premio Marostica Città di Fiabe raggiunge il traguardo dei trent’anni in una posizione di prestigio. Marostica è città di fiabe perché ha saputo portare avanti l’immensa eredità della nostra concittadina Arpalice Cuman Pertile, valorizzandola con un percorso di rinnovamento e di riqualificazione, dalla giura alla comunicazione”.

Anche il consigliere delegato per il Comune, per il progetto , Marialuisa Burei, fa leva su altri aspetti interessanti, come quello del possibile incuriosirsi “di qualche editore, in una competizione che offre riconoscimenti e visibilità”, e che continui sempre più a “valutare con professionalità le opere che possano rappresentare la letteratura contemporanea per l’infanzia, attraverso un sistema collaudato che include diverse selezioni. Oltre all’assegnazione dei premi, il risultato è anche la pubblicazione di una bellissima raccolta splendidamente illustrata che documenta l’edizione e che per il 2021 sarà davvero speciale, vista la ricorrenza dei 30 anni del Premio”.

La stessa Presidente di Giuria Donatella Lombello si è espressa fiduciosa e soddisfatta, con le seguenti affermazioni: “Motivare il giovane pubblico alla lettura comporta la capacità dell’adulto (genitore, educatore, insegnante…) di saper capire quale testo letterario, iconico o poetico, abbia i requisiti atti a sollecitare l’interesse, la meraviglia, la curiosità, l’incanto dei destinatari. Saper motivare significa, dunque, mettere in atto, da parte dell’adulto, una doppia competenza: l’ampia conoscenza delle opere da proporre, e la profonda sensibilità a comprendere le aspettative, gli interrogativi, i bisogni cognitivo-affettivo-emozionali dei piccoli/giovani destinatari, così come significa anche saper sensibilizzare lettrici e lettori, dall’asilo nido fino alle soglie degli esami di maturità, alla ricerca del nuovo, del complesso, dell’imprevedibile, dell’inatteso, attraverso cui essi sappiano affrontare l’elaborazione anticipata di possibili future esperienze”.

Per ognuna delle tre categorie in concorso (Poesie – Fiabe, favole e racconti fantastici – Racconti realistici) il montepremi sarà così suddiviso:

1° posto € 500;

2° posto € 300;

3° posto € 200.

La cerimonia di consegna dei premi è prevista per il 27 novembre 2021.

Informazioni e bando su: www.marosticacittadifiabe.it, altre info, Ufficio Cultura Comune di Marostica – [email protected]

tel. 0424 479122 .

Articoli simili:

Intervista a Pamela Villoresi
In attesa del ritorno nei teatri. 1Dialogo con Maurizio Panici. La situazione vista da Marostica e Palermo Pamela Villoresi è un’attrice di grande esperienza e bravura, e non ha certo bisogno di presentazioni particolari. Poliedrica, incisiva, sempr...
Visioniextra - Olimpia in Scena
È nato circa una ventina di giorni fa, si chiama visioniextra, minuscolo e tutto attaccato, e lo si può vedere su YouTube. È un nuovo canale video di cultura che arriva da Marostica, ma che si rivolge a tutto il territorio italiano, e che vede già al...
Intervista a Claudia Gerini
Attrice molto amata che coniuga bravura e stile in tutte le sue interpretazioni, protagonista assoluta di spessore del cinema italiano, con un fascino indiscusso, Claudia Gerini è un vero esempio di come si possano affrontare i più diversi ruoli pass...
Intervista a Simona Cavallari
Simona Cavallari ha un fascino misterioso e romantico allo stesso tempo, una personalità unica che fa di lei un’attrice che già nell’aspetto esteriore trasmette introspezione, enigma, fascinazione. La sua esperienza in numerose fiction tv, (ricordate...
Intervista a Anna Galiena
Una protagonista del Ciclo degli Spettacoli Classici appena terminati al Teatro Olimpico di Vicenza. Anna Galiena è un’attrice italiana che ha vissuto e lavorato molto all’estero, e che non ha bisogno di tante presentazioni. Interprete versatile, do...
Intervista a Cochi Ponzoni
C’è stato un tempo in cui la televisione proponeva comicità straordinaria, surreale, stralunata e molto intelligente. Un periodo purtroppo che non è più ritornato e che aveva tra i suoi massimi esponenti un duo, Cochi e Renato, formatisi con il cabar...
Condividi l'articolo:
Francesco Bettin
[email protected]

Olimpia in scena – lo spettacolo è di tutti. Olimpia in scena si occupa di teatro, cinema, poesia, libri, eventi vicini e lontani, personaggi e interviste, a cura i Francesco Bettin.

No Comments

Post A Comment