Bavarese alle fragole al profumo di rosmarino – @clelia bakery

“… e si potevano mangiare anche le fragoleeee…”

Avete riconosciuto la canzone di Vasco Rossi?

La canticchio sempre quando in Aprile, tornano sui banchi del mercato quei bei cestini ricchi di frutti rossi e profumati. Per celebrarle, ho preparato questa strepitosa ricetta in cui le fragole sono protagoniste, accompagnate al profumo del rosmarino fiorito.

Si tratta di una bavarese, semplice da realizzare, senza gelatina o colla di pesce, ma con l’agar agar, un addensante di origine vegetale.

Ecco a voi la ricetta.

Ingredienti:

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 130 ml di latte
  • 200 ml di panna liquida fresca
  • 8 gr di agar agar
  • 100 gr di fragole (al netto degli scarti)
  • 80 gr di zucchero
  • 1 rametto di rosmarino

Procedimento:

Pulire le fragole, tagliarle a pezzi e frullarle con lo zucchero (si avrà così un risultato più fine).

In un pentolino versare la panna liquida, il rosmarino e l’agar agar, mescolare e portare a circa 90° (poco prima del bollore).

Il potere addensante dell’agar agar infatti si attiva con il calore.

Togliere dal fuoco e mescolare bene per qualche minuto con una frusta a mano, in modo da raffreddare leggermente il composto. Eliminare il rametto di rosmarino che avrà rilasciato il proprio aroma.

Aggiungere la purea di fragole e zucchero e mescolare bene.

Trasferire negli stampini monoporzione bagnati con poca acqua (preferibili in silicone per sformare meglio le bavaresi).

Riporre in frigorifero per almeno 5/6 ore, in modo che le piccole monoporzioni si solidifichino.

Sformare poco prima di servire e guarnire a piacere con panna montata e fragole.

Suggerimenti:

Suggerisco una variante eliminando il rosmarino, se non gradito, ed usando latte di cocco. Sostituendo la panna fresca con una di origine vegetale, si potrà ottenere una versione completamente vegana.

Le fragole possono essere sostituite dalla vostra frutta fresca di stagione preferita, rispettando le dosi sopra riportate.

Articoli simili:

Cheesecake cotta con lamponi e fiori eduli - @clelia bakery
"E la chiamano Estate..."Ci sarà un perchè se l'estate è una delle stagioni più amate (quest'anno con una ritrovata libertà), da festeggiare preparando un dolce che ne racchiuda i colori ed i sapori.Lamponi, vaniglia e profumatissimi fiori eduli per ...
Magnum mango e burro d'arachidi - @sonietta_gipsysoul
Voglia di uno snack fresco e goloso? Senza latticini e senza zuccheri aggiunti, facile e veloce... Se dite, ho un gelatino fatto a posta per voi! Ingredienti: Dosi per 8 gelatini 230 gr latte di cocco 25 gr burro d’arachidi burro d’a...
Quando il vino è glocal
L’Italia è splendida e ricca di ogni cosa, ma l’emozione che provo ogni volta che ho l’occasione di andare in Sicilia è indescrivibile. La prima volta che ci sono andato avevo 22 anni, una Seat Ibiza scassata, due lire in tasca e mentre affrontavamo ...
Quando il vino è leggero
Leggerezza... Si, proprio leggerezza è la parola che mi è venuta in mente quando ho incontrato per la prima volta Marcella Biasin nella cantina della sua famiglia. Leggerezza nei modi, nel sorriso, nel fisico minuto. Leggerezza nel descrivere i proce...
Crostata alle ciliegie fresche - @clelia bakery
Cherry pie!!! Ma quanto sono buoni questi meravigliosi frutti rossi?! Nel pieno della stagione delle ciliegie, vi propongo un modo per usarne una bella quantità  (magari appena colte dall'albero) in questa golosissima crostata decorata con cura. ...
Crostatine alla rucola con pomodorini confit - @sonietta_gipsysoul
Ingredienti: • 200 gr farina di farro • 40 gr di latte scremato • 35 gr olio di semi • 120 gr di yogurt bianco • 2 gr bicarbonato • 20 gr rucola fresca • sale, paprika e origano • pomodorini gialli/rossi • pizzico di zucchero...
Condividi l'articolo:
Cristina
[email protected]

Cristina, vicentina, con una grande passione per la pasticceria e il digital marketing. Da qui è nata l’idea di creare un account instagram @cleliabakery, che parla appunto di pasticceria, ma utilizza il nuovo strumento dei social per entrare in contatto con appassionati come me! Perchè questo nome? Perchè Clelia era la mia mamma, che adorava i dolci, e mi ha insegnato che preparare qualcosa di buono per le persone che hai accanto è un gesto d’amore che scalda il cuore. Vi aspetto sul mio profilo Instagram per tante ricette da preparare insieme!

No Comments

Post A Comment