Scatta con Giò – Obiettivi: tipi e scelta

Un’attenzione particolare va nella scelta degli obiettivi, che ritengo importantissima.

Certo, è anche una questione di budget, ma un ottimo obiettivo lo terremo per anni e anni, una fotocamera molto probabilmente la cambieremo più spesso, per restare al passo con la tecnologia o solamente per avere l’ultimo modello uscito.

A seconda della lunghezza focale (vedi fig. 1), distinguiamo gli obiettivi in:

• fisheye: obiettivi con il maggior angolo di visione, che può arrivare a 180°, con una focale che può variare tra i 6 ed i 20mm.

• grandangolari: focali inferiori ai 35mm. Anche questo tipo di obiettivi ha un grande angolo di campo da 180° a 63°, ma non produce distorsioni accentuate come quelle del fisheye.

• Normali: obiettivi con focale tra i 35 ed i 50 mm, definite così perché inquadrano un angolo di campo analogo a quello inquadrato dall’occhio umano.

• teleobiettivi: Gli obiettivi con una focale superiore ai 60mm circa sono detti teleobiettivi e consentono di inquadrare un angolo di campo “limitato”.

• obiettivi zoom: progettati per poter adoperare diverse lunghezze focali, come ad esempio il classico 24/70.

Ci sono inoltre altri tipi di obiettivi (macro, tiltshift, super tele etc), ma mi fermo a quelli più utilizzati in generale.

(fig. 1) La lunghezza focale di un obiettivo (24 mm, 50 mm, 100 mm, ecc.) indica la distanza fra il centro dell’ottica e il piano di fuoco (sensore o pellicola)

Di seguito (fig. 2) vediamo la differenza del campo inquadrato dalle varie focali, più ci avviciniamo ad un tele “spinto”, minore sarà il campo inquadrato ma anche la profondità di campo stessa.

Visti i vari obiettivi e le loro specifiche, dobbiamo tenere a mente che ognuno ha la sua “funzione”, anche se sembra un po’ una classificazione ristretta, detta così, ma è solamente una linea guida sulle ottiche che vengono usate per i vari generi

Per i ritratti (ad esclusione di volere effetti creativi e particolari), per esempio consiglio di usare una focale dal 35mm per i ritratti ambientati mentre per il ritratto “più classico” un 50 mm fino all’85mm (ritratto vero e proprio). Obiettivi superiori, come un 135 o il 200, vengono utilizzati per isolare ancora di più il soggetto o semplicemente per fotografarlo da lontano (vedi cerimonie )

Di seguito vediamo come diverse focali incidano su un ritratto.

Cerimonia: qui è molto personale; c’è chi ama usare solo i fissi, o – come me – zoom tipo il 24/70 per avere più focali a disposizione a seconda del momento.

Reportage: in generale, le ottiche più utilizzate sono tra i 24mm ed il 50 mm, ma alcuni reporter utilizzano anche il 24/70 ed il 70/200 (che ho usato molto anche io nei miei viaggi)

Paesaggio: o più usati in questo genere sono ovviamente i grandangolari, anche sotto i 24mm, ma vengono usate un po’ tutte le ottiche, addirittura anche un 300mm o oltre.

Ci sarebbe molto, molto altro da dire, ma mi fermo qui anche per questione di spazio, sperando di avere dato qualche delucidazione e sono sempre a disposizione per ogni domanda a:

[email protected]

oppure sul mio profilo instagram @giotarantini

Articoli simili:

Scatta con Giò - Composizione fotografica
Una delle caratteristiche più importanti della fotografia, più importanti ancora delle regole “tecniche”, a mio avviso, è proprio la composizione!Alcuni hanno già una predisposizione naturale verso questo concetto – il cosiddetto occhio fotografico –...
Scatta con Giò - Tempo di esposizione
Il tempo di esposizione è il tempo durante il quale l’otturatore (che per chi non lo sapesse è fatto come la saracinesca del vostro garage, si apre e si chiude scorrendo parallelamente al sensore) rimane aperto per fare entrare la luce sul sensore, p...
Scatta con Giò - Bilanciamento del bianco
Il bilanciamento del bianco (WB) viene spesso ignorato da parte dei fotografi, che si ritrovano quindi un’immagine completamente sbagliata nei colori. Questa infatti è un’impostazione estremamente importante nella fotocamera digitale. È quindi fondam...
Scatta con Giò - Diaframma e Profondità di campo
La rubrica Scatta con Giò inizia questo 2021 con una novità. Da questo mese, infatti, iniziano una serie di articoli dedicati ad argomenti specifici e tecnici per imparare le basi della fotografia. Un “corso“ di fotografia a puntate, dove in ogni art...
Filtri ND, cosa sono e a cosa servono
Acronimo di Neutral Density, cioè densità neutra, questi filtri sono in vetro (o resina se di qualità inferiore), scuro e neutro al colore per assorbire luce senza modificarne le tonalità (da puntualizzare: i filtri di scarsa qualità rischiano di ave...
Scatta con Giò - Effetto neve
Questo mese vi presento un piccolo trucco per delle foto di studio, per simulare “l’inverno”, senza la scocciatura di andare al freddo in esterna.Per questo set ho utilizzato 4 luci, due per illuminare lo sfondo, uno dietro il modello a dx (lat...
Condividi l'articolo:
Giò Tarantini
[email protected]

Nato nel 1970 a Brindisi, ha vissuto a Lecce e poi in Grecia, e da ventiquattro anni vive a Bassano del Grappa. Da sempre anima in viaggio, attraversa i paesi europei ed asiatici con una curiosità instancabile. Giò mette tutto se stesso alla ricerca dell’immagine naturale e suggestiva, di una composizione mai banale, di tagli distintivi e di forte impatto.

No Comments

Post A Comment