Una Storia della Ceramica – Collezione Costenaro

In occasione dei suoi 70 anni Ivano Costenaro assicuratore bassanese si regala, e regala alla comunità, una mostra unica capace di attraversare 70 anni di storia artistica della ceramica del territorio.

Ivano Costenaro è sicuramente uno dei grandi personaggi del bassanese: la sua folta chioma abbinata alla barba lunga ben curata e al fisico alto e asciutto lo rendono assolutamente unico.

Da sempre è un grande appassionato di ceramica artistica del territorio e chi negli anni è passato per i suo uffici non può non aver notato i numerosissimi pezzi da collezione presenti. Che fossero tanti i pezzi d’arte Ivano lo sapeva ma che fossero così tanti da farne una mostra permanente probabilmente no. Lui stesso ha affermato di aver preso coscienza della qualità e quantità solo mentre prendeva corpo l’esposizione curata dal professor Mauro Zocchetta.

La mostra “Una storia della Ceramica” passa in rassegna 70 anni di produzione e sperimentazione  artistica con i grandi protagonisti del territori: Pompeo Pianezzola, Alessio Tasca, Cesare Sartori, Giuseppe Lucietti e tanti altri e fra tutti il grande genio di Federico Bonaldi che Ivano ha apprezzato e conosciuto fino ad esserne fra i massimi collezionisti.

La mostra rende manifesto il grande amore e la grande attenzione che Costenaro ha avuto da sempre per la sua terra nella quale è cresciuto umanamente e professionalmente (la sua è fra le agenzie Unipol più importanti a livelli nazionale) e alla quale rivolge sempre attenzioni particolari facendosi promotore attivo di tante manifestazioni in ambito sociale, sportivo e culturale.

La mostra espone 190 opere di 40 artisti locali ed è sicuramente un’occasione unica per conoscere la grande produzione artistica contemporanea della ceramica bassanese e novese.

Visite guidate al sabato mattina alle 11 o al venerdì alle 19 chiamando il numero: 0424 382586

Articoli simili:

Quando il vino è memoria
Soave è una piccola e bellissima cittadina completamente murata e mi sono sempre sorpreso nel trovare, proprio nel centro di questo borgo, quella che probabilmente è la cantina più importante del territorio: l’azienda Pieropan. Fino...
Kiens il cantante bassanese al MAYBE Festival in Villa Angaran San Giuseppe
Kiens è un’artista emergente del territorio bassanese. Il nome d'arte, Kiens, deve le sue origini al mondo del writing; si avvicina alle cerchie di freestyle e al mondo della musica rap e R&B/soul, arrivando oggi al suono che lo contraddisting...
Editoriale Agosto 2021 | Anna Zaccaria
Notti magicheL’estate 2021 ci ha già regalato emozioni fortissime con la vittoria degli azzurri agli europei … e non è ancora finita, ora è il momento delle Olimpiadi.Ho sempre considerato i calciatori degli sportivi viziati dai troppi soldi, atleti ...
AMA Music Festival 2021
DAL 25 AL 29 AGOSTO 2021 Villa Ca’ Cornaro – Romano d’Ezzelino Dopo il successo dell’ultima edizione mercoledì 25 agosto torna Ama Music Festival, un evento di cinque giorni all’insegna della musica, dell’arte, della cultura e della sostenibilità. ...
Quando il vino è lento
SONY DSC Ci sono vini che vengono prodotti velocemente, nel tentativo di inseguire le mode del momento o addirittura di anticiparle. Ci sono aziende che sono sempre aggiornatissime e che in cantina dispongono delle più sofisticate novità tecnologich...
Editoriale Luglio 2021 | Anna Zaccaria
Voglia di Normalità Finalmente possiamo dedicare le nostre copertine ai festival musicali. A luglio LUMEN FESTIVAL che quest’anno fa un’anteprima a Bassano con la versione Boutique (23-25 luglio) per poi ritornare a Vicenza nella versione Music Fest...
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
[email protected]

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

No Comments

Post A Comment