Una Storia della Ceramica – Collezione Costenaro

In occasione dei suoi 70 anni Ivano Costenaro assicuratore bassanese si regala, e regala alla comunità, una mostra unica capace di attraversare 70 anni di storia artistica della ceramica del territorio.

Ivano Costenaro è sicuramente uno dei grandi personaggi del bassanese: la sua folta chioma abbinata alla barba lunga ben curata e al fisico alto e asciutto lo rendono assolutamente unico.

Da sempre è un grande appassionato di ceramica artistica del territorio e chi negli anni è passato per i suo uffici non può non aver notato i numerosissimi pezzi da collezione presenti. Che fossero tanti i pezzi d’arte Ivano lo sapeva ma che fossero così tanti da farne una mostra permanente probabilmente no. Lui stesso ha affermato di aver preso coscienza della qualità e quantità solo mentre prendeva corpo l’esposizione curata dal professor Mauro Zocchetta.

La mostra “Una storia della Ceramica” passa in rassegna 70 anni di produzione e sperimentazione  artistica con i grandi protagonisti del territori: Pompeo Pianezzola, Alessio Tasca, Cesare Sartori, Giuseppe Lucietti e tanti altri e fra tutti il grande genio di Federico Bonaldi che Ivano ha apprezzato e conosciuto fino ad esserne fra i massimi collezionisti.

La mostra rende manifesto il grande amore e la grande attenzione che Costenaro ha avuto da sempre per la sua terra nella quale è cresciuto umanamente e professionalmente (la sua è fra le agenzie Unipol più importanti a livelli nazionale) e alla quale rivolge sempre attenzioni particolari facendosi promotore attivo di tante manifestazioni in ambito sociale, sportivo e culturale.

La mostra espone 190 opere di 40 artisti locali ed è sicuramente un’occasione unica per conoscere la grande produzione artistica contemporanea della ceramica bassanese e novese.

Visite guidate al sabato mattina alle 11 o al venerdì alle 19 chiamando il numero: 0424 382586

Articoli simili:

Intervista Alessio Mingoli - batterista dei FASK
I Fast Animals and Slow Kids si esibiranno il 24 agosto a Romano d’Ezzelino nella prima data dell’AMA Festival 2022. Noi di OCCHI Magazine abbiamo realizzato una intervistata a Alessio Mingoli, batterista dei FASK, per conoscere meglio questa band ch...
FONDAZIONE BANCA DEGLI OCCHI, L’IMPEGNO PER RESTITUIRE LA GIOIA DI VEDERE
 Sottile, trasparente, semplice solo in apparenza, la cornea è quella lente antistante il bulbo oculare che è decisiva per la visione, e che può essere sostituita ogni qual volta un trauma o una patologia la danneggi irreversibilmente, attraverso il ...
I 22 Rioni di Bassano si preparano al rinnovo dei consigli il prossimo autunno
 Bassano si prepara in vista della tornata elettorale che, il prossimo 6 novembre, rinnoverà i consigli dei 22 quartieri in cui è suddiviso il territorio comunale. Si sono concluse da poco le assemblee dei quartieri che non si sono potute fare per 2 ...
La parola dell'esperta – Costume a fascia anche per seni più importanti
Da cosa nasce la sfida di creare un costume a fascia per seni così importanti? Non potevo sopportare che le mie clienti over “QUARTA” non potessero indossare un costume senza doversi ritrovare il fastidioso segno delle spalline. Alla loro richies...
AMA Music Festival 2022
Dal 24 al 28 agosto 2022Villa Ca’ Cornaro – Romano d’ezzelino AMA Music Festival non è semplicemente un ritrovo estivo di musica, è un viaggio di più giorni dove occhi, cuore e orecchie arrivano ovunque. A ricordarti dove sei sono i sorrisi e gli sgu...
Arrivederci Gianfranco!
/*! elementor - v3.4.7 - 31-10-2021 */ .elementor-widget-image{text-align:center}.elementor-widget-image a{display:inline-block}.elementor-widget-image a img[src$=".svg"]{width:48px}.elementor-widget-image img{vertical-align:middle;display:inline-blo...
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
[email protected]

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

No Comments

Post A Comment