Screenshot: uno strumento fantastico e completamente gratuito!

Termine inglese derivante da “screen” (schermo) e “shot” (scatto fotografico), lo screenshot è una semplice fotografia dello schermo di un dispositivo elettronico ottenibile attraverso una combinazione di tasti che varia in base allo strumento utilizzato. Si tratta di uno strumento gratuito, presente di default in tutti i pc, smartphone e tablet, che viene utilizzato tantissimo da ragazzi e adulti di tutte le fasce di età, sia in ambito professionale che personale.

Nonostante la sua semplicità, infatti, permette di rispondere alle esigenze più disparate: creare appunti da una presentazione online o promemoria da una pagina web, documentare una vittoria in un videogioco, “cristallizzare” un contenuto altrimenti modificabile, cancellabile o non scaricabile, salvare un’immagine da un video, documentare un torto o un reato subìto o, più in generale, “fotografare” qualsiasi cosa appaia sullo schermo, anche solo temporaneamente. Tramite uno screenshot, d’altro canto, possono essere “catturati” anche i nostri contenuti, le nostre conversazioni, le nostre condivisioni più importanti o riservate, il che ne fa un’incredibile arma a doppio taglio.

Idue dubbi più diffusi in relazione all’utilizzo degli screenshot riguardano la loro liceità e l’efficacia probatoria in un eventuale processo.

Curiosità: come fare uno screenshot

Screenshot su Android:

Mentre sei sulla schermata che vuoi acquisire premi nello stesso momento il tasto di accensione e quello per abbassare il volume

Screenshot su Iphone:

Sempre sulla schermata che vuoi fotografare premi assieme il tasto home e il tasto laterale.

Anzitutto: è lecito fare uno screenshot? Salvo che si tratti di materiale protetto dal diritto d’autore, gli screenshot sono sempre leciti se conservati a fini strettamente personali mentre sono soggetti a numerosi limiti in caso di successivo utilizzo. Sono illeciti, ad esempio, la condivisione o l’invio di immagini contenenti dati personali di terzi, di conversazioni private o di contenuti diffamatori.

Quanto all’utilizzabilità in sede processuale, una significativa giurisprudenza penale, valorizzando la portata dell’art. 234 c.p.p., consente di produrre in giudizio, tramite screenshot, i messaggi e le chat di WhatsApp (Cass. pen. Sez. V, n. 17552/2021), la pagina di un social network (Cass. pen. Sez. V, n. 12062/2021) e gli sms (Cass. pen. Sez. III, n. 8332/2019). Da evidenziarsi, in proposito, il fatto che l’utilizzabilità di uno screenshot non è subordinata ad alcuna certificazione che ne attesti l’attendibilità (Cass. Pen. n. 8736/2018). Quanto al processo civile, è possibile fare leva sull’art. 2712 c.c., equiparando  lo screenshot a una riproduzione fotografica (o al più meccanica) che forma “piena prova dei fatti e delle cose rappresentate”, salvo che la controparte non ne disconosca la conformità ai fatti o alle cose medesime.

Resta, però, sullo sfondo, il problema di poter attribuire una data certa. In questo caso abbiamo tre alternative: la perizia giurata di un consulente informatico, la sottoscrizione di un notaio oppure allegare lo screenshot a una denuncia/querela.

Lo screenshot, in definitiva, rappresenta sì uno strumento comodo e molto utile, sia a livello personale che professionale, ma dobbiamo sempre ricordarci che permette di cristallizzare e duplicare qualsiasi contenuto che possa essere visualizzato in un pc, un tablet o uno smartphone, anche quando il contenuto è nostro o utilizzabile contro di noi.

Chi è Aldo Benato

Aldo Benato è un avvocato specializzato nella gestione e tutela dei dati personali e aziendali e in materia di criminalità informatica.

Avvocato presso il Foro di Treviso e Data Protection Officer certificato ai sensi della norma UNI 11697, si occupa da anni di diritto e informatica e ha maturato una consolidata esperienza in materia di privacy & data protection, criminalità informatica e diritto della Rete. Parallelamente, matura una forte esperienza nel settore della formazione per scuole, aziende, professionisti e Forze dell’Ordine

Recentemente ha scritto il libro “Dizionario del Web – La guida per capire” (www.dizionariodelweb.it), uno strumento pensato per aiutare a sfruttare il web e la tecnologia con maggiore consapevolezza.

www.benato.it

Per approfondire un tema o contattare l’Avvocato Aldo Benato puoi scrivere un’ e-mail a: aldo@benato.it

Articoli simili:

Una visione consapevole della calligrafia
LO SCRITTORE “RICICLATO” DI MONTEGRAPPAI più famosi produttori di penne di lusso in Italia reinventano, con materiali riciclati, uno dei loro strumenti da scrittura più rappresentativi. Montegrappa lancia Elmo Ambiente: un modello progettato negli an...
Ruth Orkin, leggenda della fotografia
18.12.2021 – 02.05.2022 GALLERIA CIVICA BASSANO DEL GRAPPALeggendaria figura di fotoreporter ma anche cineasta americana, autrice assieme al marito Morris Engel del lungometraggio indipendente “Il piccolo fuggitivo” premiato con il Leone d’Argento al...
Da Luisa al Pick Bar - Giorgio Tassotti si racconta a Claudio Strati
Attento cultore del clima artistico bassanese Giorgio Tassotti ha affrontato con caparbia volontà tante avventure lavorative nel corso della sua vita. Giornalista, socio di un negozio di complementi d’arredo e poi di un mobilificio, da oltre sessant’...
Nodi di valore
Inizia, insieme al nuovo anno, la nostra collaborazione mensile con la rivista Occhi. Quale valore può assumere questo spazio Fiber? Nell’ottica educativa che ci contraddistingue, vorremmo poter offrire spunti di riflessione in merito alle profond...
Esperienze, Competenze Progetto Animaker
Animaker è stato un percorso di formazione hands on, organizzato in collaborazione con Cre-Ta e La Cantera, nel quale sono stati trattati diversi argomenti riguardanti gli ambiti STEAM (Science, Technology, Engineering, Arts, Mathematics).Vogliamo ri...
Editoriale gennaio 2022 - Se non ci provi ti auto escludi dalla "gara"
Gennaio è il mese dei buoni propositi, delle diete che inizieranno (un) domani, del corso di ginnastica che si inizierà a frequentare, dei “farò”, dei “sarò”...Lo ammetto mi sono divertita negli anni scorsi a scrivere su una nota del cellulare qualch...
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
[email protected]

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

No Comments

Post A Comment