I nostri ragazzi a Tokyo 2020

La delegazione italiana degli atleti alle olimpiadi di Tokyo è la più numerosa di sempre.  Il gruppetto di atleti veneti è veramente molto corposo ancora più ampio se consideriamo gli atleti tesserati con le società sportive venete. In queste pagine vi presentiamo quelli nati e cresciuti nei nostri territori (fra Vicenza, Schio, Thiene, Bassano, Castelfranco, Montebelluna e Cittadella), veramente un folto gruppo! A loro va il nostro abbraccio e un grande “in bocca al lupo”…  FORZA RAGAZZI!

Paola Egonu – pallavolo – portabandiera

Classe 1998 nata a Cittadella da genitori nigeriani. Ha iniziato a giocare a pallavolo nella squadra di Cittadella e da subito ha mostrato la sua classe. Fin da giovanissima ha fatto parte della nazionale italiana e nelle varie competizioni internazionali si è rivelata la migliore giocatrice. Attualmente è tesserata con la Imoco volley di Conegliano con la quale ha vinto anche il campionato mondiale per club. Alle olimpiadi di Tokyo 2020 sarà la portabandiere italiana e già questo farà parte della grande storia del sport italiano.

elena vallortigara – salto in alto

Classe 1991 nata a Schio ha cominciato giovanissima con l’atletica. E’ stata più volte campionessa assoluta di salto in alto sia indoor che outdoor. Il suo personale è di 2,02 m. Tesserata da piccola con Novatletica Città di Schio, poi Assindustria Sport, Gruppo Forestale, ora fa parte della squadra dei Carabinieri.

federica del buono – 1500m

Classe 1994 nata a Vicenza, è figlia d’arte. Dopo un inzio di carriera molto promettente ha avuto degli anni difficili dovuti a problemi fisici. A giugno del 2020 ha subito un intervento chirurgico e, tornata alle competizione a gennaio di quest’anno ha inanellato una serie di prestazioni importanti che l’hanno portata a rivestire la maglia azzurra dopo ben 6 anni.

elena bellò – 800m

Classe 1997 nata a Schio è specialista negli 800 metri di cui è campionessa italiana indoor. Il suo personale risale al 2018 e vale 2’02”28. Cresciuta prima nella polisportiva di Montecchio Precalcino, poi Dueville infine nell’atletica Vicentina. Ora è nel gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre.

matteo galvan – 400m

Nativo di Vicenza, é velocista vincitore di diversi titoli italiani giovanili e assoluti. E’ stato primatista italiano dei 400 metri piani (dal 25 giugno 2016 al 15 giugno 2019) con il tempo di 45”12. Ha 18 presenze in nazionale e a Tokyo correrà la staffetta 4×400. E’ atleta del gruppo sportivo Fiamme Gialle.

eyob fainel – maratona

Nato a Asmara in Eritrea nel 1992 è diventato italiano nel 2015. Così ha partecipato a varie competizioni internazionali con la squadra nazioanle italiana. Suo il primato nazionale della maratona 2h07’17. Partito dal Gruppo Atletica Bassano, poi con Atletica Brugnera, VenicemarathonClub, dal 2018 è atleta di punta della Fiamme Oro.

guido migliozzi – golf

Nato a Vicenza 24 anni fa, è di Camisano Vicentino ed è il primo vicentino convocato in questa disciplina. L’Italia sarà rappresentata da Migliozzi e dall’amico Renato Paratore.

beatrice callegari – nuoto sincronizzato

Classe 91 è nata a Castelfraco Veneto. La sua esperienza internazionale è inziata a soli 15 anni e non si è mai fermata. Forte della preparazione avuta nella sua squadra sportiva la Veneto Banca Montebelluna ora Zeus Lab Montebelluna ha fatto parte della squadra che ai Mondiali di Gwangju nel 2019 ha conquistato la prima storica medaglia iridata a squadre. E’ anche atleta della marina MIlitare.

enrica piccoli – nuoto sincronizzato

Classe 1999 nata a Castelfranco Veneto è atleta di sincro della squadra Zeus Lab Montebelluna da sempre fucina di grandi atleti nel sincro e nel nuoto in vasca. Fin da giovanissima è componente della squadra assoluta di sincro con la quale ha già partecipato a mondiali e europei.

ilaria cusinato – nuoto 200 e 400 misti

Classe 1999, è nata a Cittadella, la sua famiglia vive a San Martino di Lupari. Cresciuta sportivamente a Cittadella con il Team Veneto da subito ha dimostrato di avere un grande talento.Nel 2018 a soli 19 anni ha vinto 2 medaglie di argento nei 200 e 400 misti dietro all’incredibile Katinka Hosszu. Gli ultimi anni sono stati un po’ difficili ma alla fine è riuscita a coronare il grande sogno dell’olimpiade.

thomas ceccon – nuoto 100 dorso e 100 stile

Classe 2001 di Magrè di Schio, è da sempre tesserato con la LeoSport di Creazzo. Da un paio di anni anche con le Fiamme Oro. Il suo è un talento cristallino che lo ha portato fin dale categorie giovanili a confrontarsi con atleti assoluti e in competizioni internazionali. Suo grande mentore l’allenatore che da sempre lo ha affiancato: Alberto Burlina che lo ha seguito anche quando a soli 17 anni si è trasferito nel centro federale di Verona.

manuel frigo – nuoto 100 stile

Classe 1997 è nato a Cittadella. Ha cominciato a praticare nuoto da piccolo presso l’impianto di Rosà, è da sempre tesserato Team Veneto, da alcuni anni anche Fiamme Oro. Grazie ai compagni di staffetta Condorelli, Dotto, Miressi ai mondiali di Gwangju 2019 ha siglato il record italiano della 4×100 sile libero. Anche a Tokyo farà parte della staffetta italiana.

margherita panziera – nuoto 100 e 200 dorso

Classe 1995, nata e cresciuta a Montebelluna ha iniziato a nuotare nella piscina dell’allora Veneto Banca Montebelluna. Il suo talento è emerso dopo le categorie giovanili. Da Montebelluna si è trasferita a Roma ed è ora tesserata con la società Canottieri Aniene squadra leader nel nuoto italiano. Quelli di Tokyo sono i secondi giochi olimpici

pier andrea matteazzi – nuoto 200 e 400 misti

Vicentino di Campedello, classe 1997 ha strappato la convocazione olimpica in extremis grazie alle ottime prestazioni avute al trofeo 7 Colli a Roma a metà giugno.

Articoli simili:

Editoriale agosto 2022 - Siete pronti?
Questa domanda è stata fatta 3, forse 4 volte, ai senatori della Repubblica Italiana dal presidente, ormai ex, Mario Draghi, alla fine di un discorso che doveva riportare il punto della discussione politica su quanto fatto in piena emergenza e su qua...
FONDAZIONE BANCA DEGLI OCCHI, L’IMPEGNO PER RESTITUIRE LA GIOIA DI VEDERE
 Sottile, trasparente, semplice solo in apparenza, la cornea è quella lente antistante il bulbo oculare che è decisiva per la visione, e che può essere sostituita ogni qual volta un trauma o una patologia la danneggi irreversibilmente, attraverso il ...
L'Italia da Scoprire – Il turismo ecosostenibile: un gesto d’affetto per la natura
La nostra amata Terra può vantare un’infinità di ricchezze ambientali e paesaggistiche, un dono di inestimabile valore che deve essere salvaguardato e tutelato: rispettare la natura significa rispettare anche noi stessi e poter beneficiare dei suoi s...
70+40+190= 300 storie POP – musina: l'arte del risparmio
 Mostra interattiva SAGRA DI SAN GIACOMO 31 AGOSTO – 11 SETTEMBRE 2022  Le nostre case sono ripiene di oggetti che usiamo ogni giorno, mentre altri hanno funzioni speciali. Tra questi ultimi ve ne sono alcuni dalle forme particolari e molto specifich...
I 22 Rioni di Bassano si preparano al rinnovo dei consigli il prossimo autunno
 Bassano si prepara in vista della tornata elettorale che, il prossimo 6 novembre, rinnoverà i consigli dei 22 quartieri in cui è suddiviso il territorio comunale. Si sono concluse da poco le assemblee dei quartieri che non si sono potute fare per 2 ...
AMA Music Festival 2022
Dal 24 al 28 agosto 2022Villa Ca’ Cornaro – Romano d’ezzelino AMA Music Festival non è semplicemente un ritrovo estivo di musica, è un viaggio di più giorni dove occhi, cuore e orecchie arrivano ovunque. A ricordarti dove sei sono i sorrisi e gli sgu...
Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
[email protected]

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

No Comments

Post A Comment