Quando leggere… ti mette le ali! – settembre 2021

logo palazzo roberti

Recensioni a cura di Veronica Manfrotto,

Libreria Palazzo Roberti – Bassano del Grappa –

“Leggere ci dà un posto dove andare
quando dobbiamo restare dove siamo”.

(Mason Cooley)

Questo mese è il turno degli spunti di Veronica Manfrotto, che si presenta così:

Sono Veronica e assieme alle mie sorelle Lavinia e Lorenza, gestiamo la libreria da molti anni. Ritengo che il nostro sia uno dei più bei mestieri che esistano e poterlo fare a Palazzo Roberti è un’autentica fortuna. Avere a che fare con così tanti libri però mi rende nervosa al momento di sceglierne uno, mi giro e mi rigiro e non so più quale prendere. I miei gusti sono abbastanza banali, leggo un po’ di tutto a patto che non sia cruento o triste. Un libro della mia giovinezza? Il buio oltre la siepe. Un libro dell’età matura? La versione di Barney.

LE TRE VEDOVE

Autore: Cate Quinn

Editore: Einaudi

Prezzo: 20,00

Utah, oggi. Quando Blake, mormone poligamo, viene assassinato, i sospetti cadono necessariamente sulle tre mogli. Vivono isolati in mezzo al deserto e in quella casa regna tutto fuorché l’armonia. Un giallo avvincente e per niente banale.

Rachel, la prima moglie, è obbediente e sottomessa. Tina è la ribelle. Emily è semplicemente troppo giovane. Quando il cadavere di Blake Nelson viene ritrovato sotto il sole del deserto, a essere sospettate sono loro: le tre vedove. Blake Nelson è cresciuto nella Chiesa dei santi dell’ultimo giorno, quella mormone. Ma non ha mai accettato il divieto di poligamia. Si è preso un pezzo di terra desolato nell’angolo piú remoto dello Utah, deciso a viverci seguendo le sue regole. E cosí ha fatto, con le tre mogli, fino al giorno della sua morte violenta. Quando Rachel, Tina ed Emily vengono interrogate dalla polizia ha inizio un gioco di silenzi, mezze verità e sottili minacce. Chi sarà a parlare? Chi accuserà per prima le altre? O l’aver condiviso un uomo e una casa le ha rese alleate?

Cate Quinn scrive di viaggi e costume per il «Times», il «Guardian» e il «Mirror». Dopo vari romanzi storici, “Le tre vedove” è il suo esordio nel crime.

QUELLO CHE RESTA

Autore: Anika Scott

Editore: Nord

Prezzo: 18,00

È un punto di vista inusuale quello che Clara Falkenberg ha sulla seconda guerra mondiale appena conclusa. Ereditiera di una famiglia di industriali conniventi con il Reich vivrà la sua posizione di alleata riluttante con grandi interrogativi e sensi di colpa. Un romanzo avvincente e appassionante che si legge d’un fiato.

Era la «Fräulein di Ferro», la giovane e affascinante ereditiera delle fonderie Falkenberg, fiore all’occhiello del Reich nazista. Ora, un anno dopo la resa della Germania, Clara Falkenberg non è più nessuno. Col padre in prigione e le proprietà confiscate, è costretta a vivere sotto falso nome per sfuggire agli occupanti alleati. E, quando un ufficiale inglese arriva pericolosamente vicino a scoprire la sua vera identità, Clara decide di nascondersi dalla sua amica Elisa, l’unica persona di cui possa fidarsi. Ma Essen è una città distrutta ed Elisa è scomparsa. Vagando tra le macerie, Clara incontra Jakob, un reduce che la guerra ha privato di tutto e che ora traffica al mercato nero per sfamare le sorelle. Forse lui potrebbe essere disposto ad aiutarla. Perché forse non la considera una criminale, bensì una figlia devota che ha fatto quanto era necessario per sopravvivere, nascondendo il suo disprezzo per il regime e obbedendo agli ordini per salvare l’impresa di famiglia. Forse lui la ritiene innocente, eppure è Clara che più si guarda indietro più si sente colpevole. E capisce che, se vuole davvero cominciare una nuova vita, deve prima fare i conti con quello che resta del passato e con le conseguenze delle sue azioni…

In guerra, il mondo si divide in vittime e carnefici, traditori ed eroi. Eppure il confine non è sempre così netto e, a volte, è possibile tracciarlo solo quando è troppo tardi. Perché non aver fatto niente di male non significa aver agito per il bene, e spesso sono le azioni che non abbiamo il coraggio di compiere a gravare di più sulla coscienza. Questo romanzo spiazzante ci mostra tutte le contraddizioni di chi si è trovato all’improvviso dalla parte dei vinti, delineando il coinvolgente ritratto di una donna forte, compassionevole e severa, soprattutto con se stessa.

Articoli simili:

74^ Stagione dei Classici al Teatro Olimpico
sta per iniziare la 74ma edizione del ciclo di spettacoli classici al teatro olimpico di vicenza Ormai ci siamo, è tutto pronto per l’inizio della nuova Stagione dei Classici al Teatro Olimpico di Vicenza, giunti alla 74.ma edizione con un calend...
Quando leggere... ti mette le ali! - agosto 2021
Recensioni a cura di Lavinia Manfrotto, Libreria Palazzo Roberti - Bassano del Grappa - “Leggere ci dà un posto dove andare quando dobbiamo restare dove siamo”. (Mason Cooley) Questo mese è il turno degli spunti di Lavinia Manfrotto, c...
Quando leggere... ti mette le ali! - luglio 2021
Questo mese è il turno degli spunti di Anna Bertoncello che si presenta così: “E’ un grande piacere per me accogliervi sorridente quando entrate in libreria, e potervi aiutare nel trovare quello che cercate. Lavorare con i libri è il mestiere che svo...
Quando leggere... ti mette le ali! - maggio 2021
Questo mese è il turno degli spunti di Anna Bertoncello che si presenta così: “E’ un grande piacere per me accogliervi sorridente quando entrate in libreria, e potervi aiutare nel trovare quello che cercate. Lavorare con i libri è il mestiere che svo...
Quando leggere... ti mette le ali! - aprile 2021
Questo mese è il turno degli spunti di Anna Bertoncello che si presenta così: “E’ un grande piacere per me accogliervi sorridente quando entrate in libreria, e potervi aiutare nel trovare quello che cercate. Lavorare con i libri è il mestiere che svo...
Paolina – Storia di un capolavoro
Prende il via la mostra Paolina. Storia di un capolavoro, al Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno dal 19 marzo al 30 maggio 2021. Questa iniziativa inaugura le celebrazioni propedeutiche agli anniversari canoviani del 2022, anno in cui infatt...
Condividi l'articolo:
Libreria Palazzo Roberti
[email protected]

La Libreria Palazzo Roberti rappresenta il punto di riferimento per tutti i lettori del bassanese. Aperta nel 1998, la sede è in un palazzo nobiliare del XVIII secolo, di proprietà della famiglia Manfrotto che tuttora gestisce la libreria al suo interno. Palazzo Roberti è un esempio pressoché unico nel panorama Italiano di grande libreria indipendente.

No Comments

Post A Comment