L’Italia da Scoprire – Panorami d’Autunno: Il fascino del foliage

Cambiano le stagioni e cambiano i colori: la natura inizia a tingersi di tonalità calde e le foglie degli alberi danno vita allo spettacolo del foliage, trasformando i paesaggi in quadri d’autore, tra pennellate di giallo, rosso e arancio. Il Veneto offre luoghi incantevoli dove ammirare questo dono dell’autunno, con percorsi adatti a tutte le esigenze.

Il foliage per eccellenza si trova sul Cansiglio. Le vivaci tinte autunnali si alternano al verde intenso dei pascoli, riscaldando l’atmosfera e creando uno scenario davvero unico. Una delle particolarità di questo luogo sta nel fatto che, grazie al processo di inversione termica, gli abeti si trovano al confine con i prati erbosi mentre i faggi si estendono verso le cime delle montagne. Inoltre, il Cansiglio è il luogo prediletto dai cervi per i loro rituali amorosi. Ascoltare il bramito di questi nobili animali della foresta è davvero emozionante e spesso è possibile anche avvistarne qualche esemplare.

Cansiglio
Pianoro del Mottolone

Una destinazione imperdibile per chi desidera esplorare le mille sfumature dell’autunno è senza dubbio il Parco dei Colli Euganei, dove i piccoli borghi rurali si alternano alla fitta vegetazione in piena metamorfosi. Il Pianoro del Mottolone, il Monte Fasolo e il Passo del Vento sono alcuni dei punti più belli da cui osservare le meraviglie del Parco, magari sorseggiando del buon vino o degustando le caldarroste.

Ricco di possibilità per una gita all’insegna dei colori e dei sapori stagionali è anche il territorio del Veronese. Il Parco Regionale della Lessinia, un vero gioiello incastonato tra le Piccole Dolomiti, la città di Verona e il Monte Baldo, offre una magnifica visuale tra il giallo delle latifoglie e il rosso che domina sui pendii. Location d’eccellenza per ammirare fantastiche tavolozze variopinte dalla natura, il Parco Sigurtà a Valeggio sul Mincio esprime il suo meglio a ottobre, con alcune delle fioriture più colorate dell’anno.

Parco Giardino Sigurtà
Passo San Pellegrino

Un altro luogo molto suggestivo per gli amanti del foliage è il Passo San Pellegrino, al confine tra le provincie di Belluno e Trento e a poca distanza da alcune tra le località turistiche più conosciute della zona: Moena, Canazei, Alleghe e Falcade. Nei mesi autunnali, prima che comincino le copiose nevicate dell’inverno, i boschi che circondano il Passo si tingono delle tonalità più sorprendenti: giallo, rosso, arancione, marrone, verde scuro. Il mosaico che ne consegue è davvero un’esplosione di colori! Questo caleidoscopio naturale si può scorgere già dalla strada che conduce al Passo, ma il punto di osservazione migliore resta quello dell’omonimo laghetto. Il lago è facilmente percorribile a piedi, tramite un sentiero adatto a tutti: colori e panorama si possono apprezzare da diverse angolature.

Anche le Prealpi Vicentine regalano una vera e propria sinfonia autunnale. Faggi, tigli, frassini: l’Altopiano delle Montagnole e la zona di Recoaro Mille sono le aree con la più alta concentrazione di grandi alberi della provincia di Vicenza. Da lì si snodano affascinanti passeggiate tra malghe, casere, pascoli e boschi. Paesaggi fantastici, da fiaba, avvolti da un’atmosfera tranquilla. A ogni passo, il dolce scricchiolare delle foglie calpestate.

Recoaro Mille

Rubrica a cura di:

Christian Cheso

Marketign Specialist per l’Hotellerie e il Turismo.

Cofondatore del circuito Blamche Hotels.

[email protected]

Condividi l'articolo:
Occhi Magazine
[email protected]

Occhi è la rivista storica del territorio di Bassano del Grappa, con oltre 25 anni di distribuzione nel bassanese, vicentino, alta padovana e trevigiano. Occhi è un giornale di contenuti, curato, elegante, mai banale, pieno di approfondimenti e contenuti esclusivi.

No Comments

Post A Comment