Riflettiamo sulla strategia per il 2022 – Idee per la tua attività

Il nuovo anno è sempre un buon momento per riflettere, pensare a cosa possiamo migliorare nella nostra attività. Stilare il classico elenco dei buoni propositi, ma da dove iniziare?

Questo articolo non vuole essere una guida pedissequa, bensì quattro spunti di riflessione per fare luce su pregi e difetti della propria strategia.

Umiltà e riflessioni

Sicuramente fino ad ora abbiamo fatto scelte e azioni che credevamo corrette, oppure delle scelte obbligate da situazioni esterne. Un’altra certezza è che possiamo sempre migliorare ma da dove partire?

Tra le tipologie di analisi una è particolarmente efficace, l’analisi SWOT. In questa analisi estrapoliamo i punti di forza (Strengths), le debolezze (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats) legate alla nostra attività. A mio parere sono tutti e 4 punti molto importanti, ma soffermarsi in particolare sulle debolezze rende l’analisi molto più costruttiva.

Osservi i tuoi competitor?

Nel mercato dove ci muoviamo, qualsiasi sia il tipo di attività, abbiamo dei competitor diretti e indiretti. È importante conoscerli e imparare da loro, oppure evitare i loro errori. Fare una lista dei propri competitor ci aiuta anche a definire noi stessi nel mercato, oltre che a capire se la fascia in cui stiamo lavorando è troppo satura, quindi valutare qualche cambiamento.

La tua attività ha un’identità ben definita?

L’identità di un brand è ciò che lo definisce e differenzia dal resto e differenziarsi ti aiuterà ad essere notato dai potenziali clienti. Definisci il tuo target e comprendi quali sono i suoi valori e necessità, costruisci la tua identità attraverso gli strumenti di comunicazione come immagine coordinata, pubblicità, sito, social, ma anche da un packaging differente e attenzione al customer care.

L’importanza del passaparola

Il cliente è prezioso, per alcuni di più che per altri. Ma perché è così prezioso?

Un cliente non acquista solo nella nostra attività, ma conduce un’esperienza. Questa esperienza è memorabile? È positiva o negativa?

A seconda della sua esperienza il cliente farà la migliore pubblicità oppure la peggiore recensione. Create un’esperienza positiva e significativa significa acquisire nuovi potenziali clienti tramite il passaparola.

Oltre a questi punti ci sarebbe ancora moltissimo di cui parlare, spero però che questo articolo possa essere uno spunto iniziale di riflessione per iniziare il nuovo anno al meglio!

Articoli simili:

Ruth Orkin, leggenda della fotografia
18.12.2021 – 02.05.2022 GALLERIA CIVICA BASSANO DEL GRAPPALeggendaria figura di fotoreporter ma anche cineasta americana, autrice assieme al marito Morris Engel del lungometraggio indipendente “Il piccolo fuggitivo” premiato con il Leone d’Argento al...
Da Luisa al Pick Bar - Giorgio Tassotti si racconta a Claudio Strati
Attento cultore del clima artistico bassanese Giorgio Tassotti ha affrontato con caparbia volontà tante avventure lavorative nel corso della sua vita. Giornalista, socio di un negozio di complementi d’arredo e poi di un mobilificio, da oltre sessant’...
Nodi di valore
Inizia, insieme al nuovo anno, la nostra collaborazione mensile con la rivista Occhi. Quale valore può assumere questo spazio Fiber? Nell’ottica educativa che ci contraddistingue, vorremmo poter offrire spunti di riflessione in merito alle profond...
Esperienze, Competenze Progetto Animaker
Animaker è stato un percorso di formazione hands on, organizzato in collaborazione con Cre-Ta e La Cantera, nel quale sono stati trattati diversi argomenti riguardanti gli ambiti STEAM (Science, Technology, Engineering, Arts, Mathematics).Vogliamo ri...
Spazio Zen - Gennaio 2022
Anno nuovo, vita nuova. Senza questa speranza, la vita appare insipida e il futuro tutto da decifrare. E pur di agguantare in qualche modo un barlume di positività per sé e per i propri cari, si è disposti a credere a maghi e oroscopi che pretendono ...
Editoriale gennaio 2022 - Se non ci provi ti auto escludi dalla "gara"
Gennaio è il mese dei buoni propositi, delle diete che inizieranno (un) domani, del corso di ginnastica che si inizierà a frequentare, dei “farò”, dei “sarò”...Lo ammetto mi sono divertita negli anni scorsi a scrivere su una nota del cellulare qualch...
Condividi l'articolo:
Anna Zaccaria
[email protected]

La direttrice di Occhi Magazine e Idee Mirate

No Comments

Post A Comment