L’appuntamento con Sebastiano Zanolli – Guerra o pace.

Guerra e pace

Il titolo del mio nuovo libro dedicato ai conflitti all’interno delle organizzazioni suona quantomeno strano in questi giorni così drammatici che stiamo vivendo.

Come molte altre volte, altri eventi, cigni neri o grigi o bianchi, non ce l’aspettavamo.

Neanche io ovviamente qualche mese fa, al momento di consegnare all’editore il titolo del nuovo libro per proporlo sui cataloghi per le librerie.

Ora di guerra, quella vera, con le armi, purtroppo si parla ogni minuto.

“Guerra o pace” si riferisce ai tempi della YOLO economy e alle tensioni organizzative.

Tempi non tanto o non sempre violenti in senso stretto ma violentemente polarizzati.

Di aziende e persone che devono fare quadrare le cose e affrontano tensioni e attriti.

Che confliggono spesso e che devono trovare soluzioni comuni.

E uno dei temi affrontati è quello del credere che conflitto e violenza siano sinonimi. In realtà, parlando in ambito civile, nelle nostre case, nelle nostre relazioni, si tratta di due fenomeni diversi.

Il conflitto è l’atto, faticoso, che a a volte temiamo, di trovare comunque un compromesso, vivere entrambi, tutti, in questo mondo anche se con opinioni divergenti.

La violenza è distruttiva. Non c’è alcun fine comune.

Come dice Daniele Novara, che ringrazio per aver regalato la prefazione al libro, si tende a pensare che il violento sia chi litiga. In realtà è chi non sa litigare bene.

C’è molto da dire e su cui ragionare circa i conflitti in azienda.

“Guerra o pace” è in libreria e ha questo obiettivo: aiutare, anche solo suggerire, qualche spunto, su come litigare bene. Anche e soprattutto in azienda. Spero sia utile.

www.sebastianozanolli.com

Condividi l'articolo:
Sebastiano Zanolli
[email protected]

“Fare raggiungere ad individui e squadre i propri obiettivi professionali, mantenendo la propria umanità” è la ricerca e la sfida che Sebastiano Zanolli si è dato negli ultimi 25 anni e che continua ad approfondire. Un caso abbastanza raro di formatore che continua testardamente a lavorare in azienda fondendo la pratica con la teoria. Nato nel 1964, dopo la laurea in Economia presso l’Università Ca’ Foscari, ha maturato esperienze significative in ambito commerciale e marketing, ricoprendo posizioni di responsabilità crescente: ha occupato i ruoli di Product Manager, Brand Manager, Responsabile Vendite, Direttore Generale ed amministratore delegato di brand di abbigliamento in aziende come Adidas e Diesel. Si è occupato di politiche di Employer Branding come consulente di Direzione e presta la sua opera sulle strategie e progetti di Heritage Marketing. È autore di 7 volumi di grande successo: “La grande differenza” (2003), “Una soluzione intelligente” (2005), “Paura a parte” (2006), “Io, società a responsabilità illimitata” (2008), “Dovresti tornare a guidare il camion Elvis” (2011), “Aveva ragione Popper, tutta la vita è risolvere problemi” (2014), “Risultati solidi in una società liquida” (2017). Tutti i libri sono editi dalla Franco Angeli.

No Comments

Post A Comment